Perché Parigi è la città più romantica d’Europa

Articolo del Travel Blogger Antonio Caracallo

Parigi è la capitale europea del romanticismo. Per questo accoglie circa 28 milioni di visitatori l’anno e intuirne il motivo non è difficile tra musei, monumenti e la storia che è passata dalla Capitale francese.

Capitale dell’amore e del romanticismo, Parigi attira turisti da tutto il mondo che non resistono al fascino della città francese, complice anche la storia e la cucina “made in France”. Una meta imperdibile, ma vediamo nel dettaglio cosa non perdersi durante la visita.

Se sei a Parigi saprai che due cose sono imperdibili: La Torre Eiffel ed il Museo del Louvre, ma una volta che avrai letto questa guida… Scoprirai che c’è molto di più!

Torre Eiffel: Inaugurata nel 1889, la Torre Eiffel, che prende nome proprio dall’ingegnere che ebbe l’idea, con i suoi 312 metri è il simbolo della città e della nazione, tre piani e due ascensori, permettono ai visitatori di godersi l’esperienza di visitare la torre in ferro battuto. Gustave Eiffel, fu il primo visitatore e sul registro delle visite, all’epoca era in uso, scrisse: “Mezzogiorno meno dieci, 15 maggio 1889. La torre è aperta al pubblico. Finalmente!”. I prezzi variano dai 16 ai 25 euro.

Museo del Louvre: Aperto al pubblico nel 1793, il Museo si colloca al terzo posto per numero di visite l’anno, circa 8 milioni. Spiccano tra le tante opere d’ammirare, La Gioconda e la Vergine delle rocce del nostro Leonardo Da Vinci e la stele di Hammurabi. Nei musei parigini, se hai meno di 26 anni ed è Domenica, l’entrata è gratuita.

Champs-Élysées: Quartiere chic di Parigi, che vi porterà sino all’Arc de Triomphe, merita di essere visitata per la mastodontica edilizia e per gustare la classica cucina francese, ci segnalano numerose “brasserie” nelle quali degustare carne tipica e fonduta: “Bon appétit.”

Camminare lungo la Senna: una volta degustata la cucina francese, una passeggiata lungo le rive della Senna, farà della vostra visita a Parigi un’esperienza unica. A piedi o in bici no ha importanza, ma noi consigliamo una gita in battello, di notte a “lume di Parigi.” [15-20€]

La reggia di Versailles: Nata dai capricci del Re Sole, Luigi XIV venne “edificata” per volere dello stesso Re, che per sfuggire a quella che sembrava una popolazione “difficile” da gestire preferì trasferirsi fuori le mura cittadine e amministrare meglio la difficile situazione dell’epoca. Il famoso manga Lady Oscar, trova una collocazione storica in questa residenza reale. [20-25€].

Montmartre: altro quartiere che merita di essere visitato, il motivo? Su questi “ciottoli” ci sono passati personaggi celebri e menti eccelse come: Picasso, Renoir, Van Gogh, Modigliani e altri ancora, qui si può respirare la Belle Époque parigina.

La metropolitana di Parigi infine, con le sue 14 linee, vi porterà in giro per la capitale. Se invece preferite camminare a piedi o in bici, potrete scoprire angoli ancora sconosciuti.

… E voi avete mai visitato Parigi? Commentate con la vostra esperienza!

Alla scoperta della cosmopolita Londra!

Articolo di Antonio Caracallo, Travel Blogger

Photo Credit: visitlondon.com

Londra è uno di quei posti dove passeggiando è possibile ricostruire i suoi secoli di storia, mentre il Tamigi scorre lento tra i suoi canali. Un luogo che si è affermato nel tempo e che continua a farlo come una delle città più evolute in Europa.

La prima cosa che salta agli occhi è il mescolarsi del vecchio e del nuovo: per questo è possibile ammirare palazzi con duecento anni vicino a costruzioni più moderne, in vetro ed acciaio, colossali nelle loro dimensioni.

Per non parlare, poi, delle variegate personalità che la compongono tra turisti, impiegati e lavoratori, artisti punk o dark, mendicanti.
Perennemente affollata da decenni ormai, Londra è meta di turisti e di lavoratori che lasciano il proprio paese per cercare una nuova occupazione o di giovani che arrivano con il solo obiettivo di studiare e poi restano a vivere lì, catturati dalla sua bellezza e dalle tante possibilità che offre ai suoi abitanti.

Street Food e Market

Per gli amanti dello Street Food, come me, Londra riserva dei fantastici Market nei quali è possibile incontrare molteplici varietà di culture culinarie, dal dolce al salato, dalla limonata al cappuccino, dal cinese al tailandese, e così via. Se siete alla ricerca di sapori nuovi, vi consiglio di visitare: Camden Market, Borough Market, Smithfield Market, Greenwich Market e l’indimenticabile Portobello Market.

Il piatto tipico che potreste assaggiare è il famoso Fish&Chips, ma non delude nemmeno un “semplice” panino con salsiccia o formaggio e cipolla. Ovviamente c’è una scelta vastissima di alimenti e salse come “Egg&Onion”. La cosa sicura è che oltre all’imbarazzo della scelta, vi perseguiterà il rimorso di voler mangiare altro.

Cosa vedere a Londra?

Le tappe da fare a Londra sono tante e se vi interessa la storia potete leggerla in giro per la città. Una visita fondamentale dovete farla alla Torre di Londra. In quel castello, infatti, c’è un pezzo di storia inglese ed è possibile anche ammirare i gioielli della regina. Poco distante è il Tower Bridge, anch’esso degno di nota. Trafalgar Square, invece, con le sue imponenti statue commemorative rende omaggio a chi ha contribuito a creare la Londra moderna che conosciamo oggi. Buckingham Palace non ha bisogno di presentazioni: è la residenza ufficiale del sovrano del Regno Unito e merita sicuramente molto vedere da vicino il cambio della guardia e l’imponente cancello. Il Big Ben è un’altra tappa fondamentale poiché riguarda l’iconico orologio che domina Westminster e che tutti conosceranno bene. Greenwich, infine, è un borgo reale che ha dato i natali a molti componenti della famiglia reale dei Tudor: qui è possibile visitare l’osservatorio ed ammirare il meridiano omonimo, che appunto passa in quella zona. Completano l’opera, per una visita veloce, London Eye e Piccadilly Circus: la prima è, l’ormai famosa, ruota panoramica che permette di vedere Londra dall’alto; la seconda ospita un incrocio nel quale vi è un immenso schermo gigante ed è un punto di ritrovo per la maggior parte dei cittadini.

Parchi da visitare

Per gli amanti della natura, Londra al suo interno raccoglie molti parchi nei quali è possibile passeggiare, fare yoga, una corsa salutare o semplicemente sedersi e godersi un momento di relax. Elenchiamo i più importanti:

  • Regent’s Park – ospita lo zoo di Londra.
  • Green Park – ospita sentieri secolari ancora percorribili.
  • Hyde Park – ospita la fontana in memoria di Lady D.
  • Kyoto Garden – Giardino giapponese.

Mezzi di trasporto

I mezzi di trasporto sono vari. Oltre ai classici Bus a due piani, vi imbatterete sicuramente nei caratteristici Taxi, ma il mezzo più conosciuto, “datato” ed in continua evoluzione è “Il Tubo”: una rete metropolitana antica (ben 155 anni di storia) e molto estesa che stima il passaggio di circa 28 milioni di persone l’anno con le sue 11 linee e più di 450 stazioni.

Agli occhi di un turista che arriva a Londra per la prima volta sembra tutto così affascinante, un luogo colmo di opportunità. Per chi la vive tutti i giorni forse cambia lo “sguardo” con cui la si vede tra cose che vanno e altre che dovrebbero essere migliorate e/o ampliate, ma inutile negarlo: Londra sarà sempre la cosmopolita città dove tutti, senza indiscriminazioni, si sentono a casa.