Il mio tallone d’Achille? Lo specchio

Ogni donna deve render conto a se stessa delle proprie debolezze, interne o esterne.
E’ un principio inconscio, dettato dalle nostre insicurezze o dalla prospettiva di un mondo basato su stereotipi sociali perversi.

Ci sono donne, la cui debolezza risiede in un uomo al quale non riusciranno mai a dire “no”.

Ci sono donne, la cui debolezza risiede in una lacrima di troppo.

Ci sono donne, la cui debolezza risiede nella loro morbosa golosità, per la quale si sentono in colpa tutte le volte che si avvicinano alla bilancia.

Ci sono donne, la cui debolezza risiede in un negozio in più e una banconota di meno nel sacro vincolo dello shopping!

Infine, ci sono io.

Una donna, la cui debolezza risiede nella sua immagine riflessa.
Il mio tallone d’Achille è lo specchio.
Colui che mostra ciò che cerco di ignorare.

Difetti su difetti che scorrono davanti ai miei occhi come una pellicola cinematografica che non accenna ad arrestarsi, peccato che quel film sia il mio.

Quanto rende insicuri guardarsi allo specchio.

Miriam Spizzichino

Annunci