Al via la terza edizione del Fashion Connection Lounge

Sabato 4 marzo torna a Roma il Fashion Connection Lounge di StyleBook, manifestazione dedicata alla valorizzazione dei giovani talenti del fashion design che giunge alla terza edizione, questa volta tutta al femminile.


Sotto la direzione artistica di Federica Bernardini saranno proposte le creazioni di otto stiliste: Draga Hadzhieva, Pinda Kida (presentata dall’associazione NIBI), Harriet Lind, Myriam Lo Prete, Valentina Pagliacci, Lucrezia Rinaldi, Simona Tuzio e Maria Cristina Vespaziani.

Fashion Connection Lounge non è la solita sfilata ma un evento coinvolgente, incentrato sul confronto costruttivo tra designer e blogger: ogni stilista, dopo aver esibito in passerella alcune creazioni della propria collezione, sarà intervistata dalle blogger ospiti della serata che “investigheranno” sul suo lavoro, dando modo anche al pubblico di conoscere meglio e più da vicino cosa c’è dietro la professione del designer e dietro la creazione di un abito o di un accessorio di moda. A coordinare le blogger e moderare gli interventi sarà Claudia Giordano, autrice del blog BlondyWitch.

Durante la serata sarà anche presentata la nuova collezione “Peace” firmata Marcella Milano, sponsor dell’evento: pregiate fashion bag di lusso ispirate all’antica filosofia cinese dello Ying e Yang.


Quest’anno lo show avrà una presentatrice d’eccezione, Elena Travaini, ballerina affetta da una grave disabilità visiva, diventata nota al grande pubblico per la sua partecipazione come ospite a Ballando con le Stelle 2016 insieme al suo compagno di danza e di vita Anthony Carollo, con il quale ha fondato Blindly Dancing – Danzare ad occhi chiusi, Associazione che si pone l’obbiettivo di far vivere a tutte le persone indistintamente un’esperienza di danza al buio come metodo per abbattere le proprie paure, immergendosi per alcune ore nel mondo delle persone non vedenti.

L’evento avrà luogo presso l’OS Club, suggestiva location a due passi dal Colosseo all’interno del Parco di Colle Oppio.

Fashion Connection Lounge è un format ideato da StyleBook (www.stylebook.it), social network della moda e associazione culturale attiva nel favorire l’incontro e la collaborazione tra artisti ed operatori appartenenti a campi creativi diversi, con particolare attenzione alla moda, al design e alla fotografia. Le scorse due edizione del Fashion Connection Lounge hanno visto la partecipazione di ventotto creativi e il coinvolgimento di un centinaio di blogger.

Non dimenticare: Sabato 4 marzo – h. 21:00 OS Club – Via delle Terme di Traiano, 4A – Roma

Per informazioni: http://www.stylebook.itinfo@stylebook.it

Miriam 

“La Divina Marchesa” di Giada Curti per AltaRoma 2016!

Alta, sottile con pelle adamantina e intenso maquillage, la Marchesa Luisa Casati, ha vissuto la propria esistenza con il desiderio di divenire lei stessa un’opera d’arte, per mezzo del suo stile di vita e del suo aspetto.

1 abito verde

La Venezia dell’Art Dèco accese in lei la magia. Musa di Boldini, amante di D’Annunzio, che la definiva Core’ regina degli inferi, rappresentò un dedalo di eccentricità, occulto e magia in una spirale virtuosa. La sua figura alta e dall’aspetto androgino, esaltava le creazioni concepite per lei da Paul Poiret, Ertè e Mariano Fortuny, per un’immagine eccentrica, provocatoria, intenta a portare all’estremo i dettami di una moda morente … ideandone di nuove.

3 abito nero

Dalla quella scia di corrente futurista, nella quale si è imposta la figura epocale della “Divina Marchesa”, nasce la “Donna” Primavera/Estate 2016 di Giada Curti. Una dark lady dall’eterna allure, dagli occhi neri macchiati di oro bistrati e pupille feline rese enormi da colliri alla bella donna, capace di scaturire infinite ispirazioni, riflessi di stile e suggestioni.

2 abito pizzo nero

Velate e impalpabili trasparenze, sovrapposizioni inconsuete di tessuti elaborati come il pizzo rebrode’ su vestaglie satin. L’intrigante e sensuale nero , crea un effetto di ricercata  naturalezza quando si fonde con il bianco etereo. Nodi di grogrè, cordoni di seta circondano il collo, ponchos velati si alternano sul verde smeraldo e pelle d’angelo. Delicate ballerine stringate donano alla silhouette una aristocratica postura.

“Bisogna fare la propria vita come si fa un’opera d’arte. Bisogna che la vita di un uomo di intelletto sia opera di Lui. La superiorità vera, è tutta qui”. Gabriele D’Annunzio

In attesa della sfilata che si terrà il 29 gennaio… Spero vi sia piaciuta questa mia piccola anteprima della Collezione Primavera – Estate 2016!

Miriam

Partenze…

Ci sono partenze che fanno male al cuore. Ci sono partenze che ti cambiano la vita. E poi ci sono quelle partenze che ti fanno sognare.

Ebbene sì, domani mattina alle 6.40 salirò sul treno che mi porterà a Milano verso la realizzazione di un grande desiderio per cui ho aspettato tanti, lunghi, anni. Per una come me, cresciuta nei modi più semplici, ritrovarsi davanti a occasioni che neanche nei sogni più belli avrei potuto vivere… Mi emoziona così tanto da sentirmi catapultata in un altro mondo, proprio come “Alice nel paese delle meraviglie”.

Io, invece, sono “Miriam nel paese dell’Alta Moda”. Ecco svelato il mio piccolo segreto che per un po’ vi ho tenuto nascosto per paura che scomparisse: sono stata invitata dall’Ufficio Stampa Trussardi per assistere alla presentazione della collezione Uomo e al Party privato che si terrà due giorni dopo.

Per la prima volta nella mia vita vivrò l’entusiasmo e la frenesia della “Fashion Week” milanese, sperando sia la prima di tante esperienze. Magari Parigi, Londra… New York. Quanto mi piace sognare, ma per una ragazza di vent’anni penso sia normale. Ciò che mi entusiasma di più è vedere la realizzazione di questi sogni, proprio come Milano. E’ una soddisfazione grande per chi, come me, ha lavorato molto per arrivare a questo punto.

Mi domando solo se sarò all’altezza di tutto ciò, ma questo lo scopriremo in questi giorni. Ragazzi… Dita incrociate per me!

P.s. Per chi volesse seguire la mia avventura fashionista a Milano, basta rimanere collegati sulla mia Pagina Ufficiale che cercherò di tenere super aggiornata!

Un abbraccio,
Miriam.