Oltre 140 anni e non sentirli: buon compleanno jeans!

Nella moda tutto torna. C’è però qualcosa che non passa mai, che resta e che, invecchiando, migliora e si rinnova. Parliamo del jeans. Nato nel lontano XVI secolo a Genova, raggiunge a fine ‘800 la California e, all’ombra del Golden Gate, il 20 maggio 1873 prende definitivamente la forma di jeans denim.

Privalia, l’outlet online di moda e lifestyle n. 1 in Italia, ha scelto di celebrare il compleanno del cinque tasche più famoso al mondo con una survey dedicata, condotta con la partecipazione dei soci italiani (uomini e donne).

Scorrendo nel dettaglio.

Sì o no? Il campione alla prima domanda è compatto: il 100% degli intervistati dichiarare di avere un jeans. Simbolo assoluto della versatilità, il jeans è un capo che richiama l’acquisto seriale. Un solo blue jeans nell’armadio risulta una rarità. Oltre il 46% dei soci Privalia afferma infatti di avere più di 5 paia di jeans.

Il numero tende perfino ad aumentare. Nelle spese per la stagione P/E 2015, il 90% è già pronto a comperare un nuovo jeans e, fra le sole donne, il 50% aggiungerebbe alla collezione anche un must have della bella stagione: un paio di shorts in jeans, seguiti – nell’ordine delle preferenze – da una giacca (20%), intramontabile grande classico.

L’universo femminile ha anche altre certezze. Il blue jeans per eccellenza è skinny. Modello osannato dalle celebrities italiane e internazionali, il jeans skinny – aderente come una seconda pelle – è amato dal 42% del campione, superando i modelli regular (30%), gamba dritta (21%), a zampa (4%), boyfriend (2%) e bootcut (1%).

La vita alta, in alcuni casi altissima, “trick” per enfatizzare la femminilità, guadagna punteggi. Se fino a qualche anno raccoglieva qualche diffidenza, oggi, con la sua celebrazione sulle passerelle di tutto il mondo, è stata ormai sdoganata: con il 40% dei voti sottrae punti alla tanto amata vita bassa (60%). Tante Jane Birkin del nuovo millennio sono pronte a farsi notare.

E se il jeans fosse una musica? Dubbi non esisterebbero. Il jeans richiama subito nell’immaginario di donne e uomini il rock. I due personaggi famosi che vengono immediatamente associati al jeans sono infatti il rocker emiliano Luciano Ligabue (25% dei voti) e Bruce Springsteen “The Boss” (21%) che doppiano Lorenzo Jovanotti fermo all’11,5%.

Liscio o “on the rocks”? Il jeans piace liscio, classico, preferibilmente nella classica tonalità del blue jeans. La borchia e il glitter convincono ancora poco. L’82% degli intervistati preferisce il jeans così com’è, senza applicazioni varie.

Se il total look di jeans è per pochi audaci (scelto dal 31% del campione), osare in tema di denim non è così strano. Le donne si lancerebbero volentieri in acquisti originali e, come facilmente intuibile, sono le scarpe a guidare la “wish listpiù azzardata. Il 28% delle socie Privalia sceglierebbe un paio di scarpe (zeppe, ballerine o décolleté) di jeans.

Giunta la sera, il jeans si trasforma e prende nuova vita.

Passpartout, comodo, versatile, ma non c’è dubbio: il jeans è anche un capo sexy. Il 79% degli intervistati – donne, quanto uomini – riconosce nel cinque tasche un alto tasso di sex appeal. Coerentemente, anche per un’occasione speciale (come un primo appuntamento), il jeans ottiene il  67% dei consensi.

Come renderlo davvero irresistibile? Qui la parola va alle donne. Un blue jeans guadagna fascino ed eleganza se abbinato a un tacco 12 (60% delle preferenze) o a una camicia bianca (35%) che distanziano il blazer nero e la clutch preziosa.

Fatte queste premesse, non resta che da chiedersi un’ultima cosa. Il jeans passerà mai di moda? No, un no assoluto, per il 100% del campione.

Ci vediamo al prossimo compleanno. La strada, prevediamo, è ancora lunga.

Miriam

Se ti piace Rebel Fashion Blog e gli argomenti che tratta, aiutaci a sostenerlo!
Con una piccola donazione potrai permetterci di migliorarlo con nuove iniziative e tante novità!

Aria di Primavera: consigli per gli acquisti!

 

La bella stagione, calda e floreale, si avvicina sempre di più. Cominciamo a far spazio nell’armadio per le nuove collezioni Primavera – Estate 2015.

Happy Shopping!

CONSIGLI PER LUI

Lo stile navy è ancora più trendy con Lumberjack – L’intramontabile mocassino estivo “da barca”, in suede con laccetto, firmato Lumberjack si propone anche quest’anno, nella classica e sempre di moda versione in blu e bianco, arricchita da ipertrendy colori fluo. La suola leggera in gomma chiara ne fa una scarpa ideale, comoda e bella, per velisti e diportisti, ma non solo. Emblema dell’estate, il mocassino da uomo stringato Sword by Lumberjack si presta ad offrire un tocco in stile navy a tutti gli outfit della primavera-estate pronti a rinnovarsi, anche nei colori.

HH PE15 Pace Block Jacket - euro 149,95

Helly Hansen e la collezione training – L’azienda norvegese spinge i confini delle prestazioni e dello stile scandinavo con una collezione training primavera 2015 versatile, studiando attentamente la sudorazione sotto sforzo. Il prodotto icona della collezione training per l’uomo è il Helly Hansen Pace Block Jacket, una giacca dal peso leggero creata per chi si allena ad alti livelli, per chi è ambizioso e chiede all’abbigliamento un valido aiuto anche nei faticosi giorni in cui il caldo si fa sentire. La giacca è stata creata con il tessuto leggerissimo X-Cool quick-dry che scherma dal vento e dalla pioggia, mentre i tagli posti sotto le ascelle garantiscono un ricambio di aria durante le sessioni di allenamento intenso. La stampa flock interni aggiunge migliore circolazione dell’aria e comfort.

CONSIGLI PER LEI

100x200 art. BRUSH

100X200 Un prato fiorito – Stole e sciarpe fiorite,  luminose e leggere. Ognuna è un piccolo, intenso racconto per immagini. Un diario colorato che raccoglie sensazioni vissute sulla spiaggia, su un’isola, nelle ore dorate di una vacanza indimenticabile”. Tessuti finemente ricamati. Motivi sinuosi e aggraziati. Stampe romantiche di boccioli che sembrano dipinti. Alla collezione di sciarpe e stole si affianca una capsule di abbigliamento ed accessori realizzata con stampe patch su seta riprese dai temi in collezione per i quattro capi di un guardaroba minimale e curatissimo.

SV Collier Sandrine Capri . interno rosa . inserti oro con medagliette oro- Euro 165

“Capri” by Sandrine Vrancken, il gioiello è un mito – Nella culla di una delle mete del lusso più gettonate, tra vicoli affascinanti e terrazze belvedere, si apre uno scenario di rara bellezza, dove il tempo sembra essersi fermato in quei favolosi anni ’60, massima espressione di stile ed eleganza made in Italy. In un flash “Capri is Capri” per tutti gli stranieri che ogni anno fanno a gara per visitare e “gustare” affascinante Perla del Golfo. La straordinaria mano della designer rende omaggio alla nostra fetta di Eden con una linea dedicata di gioielli che racchiude in sé, colori ed emozioni, espressioni e sentimenti dell’isola mediterranea: brillanti collier e bracciali di magica femminilità in un mix di arte e creatività degni di un mito senza eguali.

Black&

Atelier Kore: nel nome della rosa – E’ già primavera all’Atelier Kore dove ci si immerge ancora nel sapore di una sartoria fatta di ago e filo, tessuti selezionati, cartamodelli, tagli e rifiniture per abiti e accessori prevalentemente da donna. È dedicato alla regina delle corolle più affascinanti il nuovo poetico modello di borsa firmato da Chiara Vitale: “Rosa Ectipa”, un elegante bassorilievo di petali incisi a mano secondo l’antica tradizione della lavorazione artistica su pellame. Proposta in versione confetto, il colore della femminilità, può essere trasformata nel tono cromatico preferito della cliente.

Se ti piace Rebel Fashion Blog e gli argomenti che tratta, aiutaci a sostenerlo!
Con una piccola donazione potrai permetterci di migliorarlo con nuove iniziative e tante novità!