“No alle etichette”: per il Gay Pride Ceres c’è!

Buzzoole
Buongiorno a tutti ragazzi,

oggi è una di quelle giornate in cui le cose da fare non finiscono mai! Però ho voluto trovare qualche minuto per parlarvi di una campagna social a dir poco irriverente creata da Ceres. Molto notevole come, ancora una volta, il marchio di birre riesce a toccare con ironia un tema molto spinoso quale l’omosessualità e, in particolar modo, l’omofobia e tutte le discriminazioni sociali.

Proprio non sapete di che cosa sto parlando? Allora guardate qui: http://bzle.eu/Ceres_2-au

Il brand Ceres è partner del Gay Pride 2015 a Roma e ha deciso di esserlo con una bottiglia personalizzata per l’evento che indica una forte presa di posizione contro le discriminazioni.
Una bottiglia senza etichette e un adesivo con su scritto “No alle etichette”. Niente marchi in bella vista e niente giri di parole per amplificare al meglio il messaggio sulla bottiglia. Perché le persone di tutto il mondo sono libere di farsela con chi gli pare!

Ceres

Come ben sapete io mi ritengo “gay-friendly”: sono etero, ma non ci vedo nulla di male in due uomini o due donne che si amano, che vogliono sposarsi e infine metter su famiglia. Ognuno è libero di amare chi vuole e molti secoli fa, per chi non lo sapesse, l’omosessualità era ritenuta normalissima. A che cosa è dovuto questo cambio di rotta? No, io non ci sto. Gridiamo a gran voce “NO ALLE ETICHETTE” e uniamoci alla campagna di Ceres che, seppur spiritosa, racchiude un significato molto vasto e un tema reale e serio.

 

Buon Gay Pride a tutti!
Miriam

 

Se ti piace Rebel Fashion Blog e gli argomenti che tratta, aiutaci a sostenerlo!
Con una piccola donazione potrai permetterci di migliorarlo con nuove iniziative e tante novità!

Come vendere con il blog aziendale? Ecco una pratica guida!

Alessio Beltrami, consulente marketing e formatore specializzato in nuovi media accorre in aiuto delle aziende per accorciare maggiormente la distanza che esiste con i clienti. Qual è il modo migliore? Un blog aziendale, naturalmente. Strumento di comunicazione e marketing che lui studia approfonditamente dal 2010. Questo libro, da lui scritto, è il risultato dei suoi studi in cui afferma che un blog aziendale porta visibilità e incrementa e vendite sul web. Per farlo, però, bisogna saperlo usare!

Come dice lui stesso sul suo libro: “Il bombardamento pubblicitario e la natura caotica di media vecchia e nuovi, ha reso sempre più difficile stabilire un contatto con il consumatore. Colmare questa distanza non significa imparare qualche trucco sui social media, ma comunicare a nuovi potenziali clienti come potresti aiutarli a risolvere il loro problema. Per farlo esiste un’unica soluzione: guadagnare l’attenzione dell’interlocutore e controllare la comunicazione al 100%. Oggi lo puoi fare solo con un media proprietario e online il tuo media proprietario è il blog aziendale. E’ esattamente questo che creerà le condizioni per farti trovare, ascoltare e preferire nel mercato di oggi. Ed è quello che imparerai leggendo e applicando i miei consigli.”

Complimenti ad Alessio, veramente un libro ben fatto che ho avuto modo di leggere e di trarne insegnamento.

Non mi resta che augurarvi… Buona lettura!

libro-come-vendere-col-blog-aziendale-h450