Parte da Roma “SUPERFARE”, tre conversazioni sul Design

Questo post interesserà sicuramente gli amanti del Design. Quello che sto per segnalarvi è un evento aperto al pubblico… Leggete sotto per saperne di più!

“Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco”

Confucio

 

Esordisce a Roma, il prossimo 10 giugno, la prima tappa del progetto “SUPERFARE”: un tour itinerante nelle sedi storiche di Roma, Torino e Milano dell’Istituto Europeo di Design – eccellenza internazionale di matrice completamente italiana che opera nel campo della formazione e della ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive e della Comunicazione – per presentare ad architetti, designer, addetti ai lavori e studenti la filosofia del “saper fare” e la sua evoluzione nel tempo. In questa semplice espressione è, infatti, racchiuso il manifesto dell’Istituto, che nasce nel 1966 proprio con l’obiettivo di far convergere la cultura materiale e la cultura accademica, il “saper fare” e il “sapere”.

“La conoscenza astratta non serve a nulla se non è affiancata quotidianamente dalla messa in pratica e dall’esperienza personale di concetti teorici commenta Maurizio Cortese,Direttore Generale del Gruppo IEDLa nostra realtà rappresenta un vero e proprio laboratorio, che ha l’obiettivo di offrire a giovani creativi una “cultura del progetto” che li accompagni per tutta la vita. Il successo del sistema IED è testimoniato anche dal crescente numero di studenti che trovano impiego in tempi relativamente brevi, con percentuali che, per alcuni corsi, arrivano quasi al 90% a un anno dal diploma”.

PROGRAMMA SAPERFARE ROAD SHOW – IED ROMA

mercoledì 10 giugno ore 18,30 – Via Alcamo 11, Roma

Apertura dell’incontro: Mario Ali, Direttore Generale MIUR, Dipartimento per l’università, l’alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca e Direzione generale per l’internazionalizzazione della ricerca

Benvenuto e introduzione: Pino Pasquali, Direttore Scientifico IED Roma

Modera: Salvatore Amura, Responsabile Relazioni Istituzionali del Gruppo IED

Intervengono: Sara Maino, Senior Editor Vogue Italia e Vogue Talents, Coordinatore Scientifico IED Moda Firenze; Benedetta Bruzziches, Fashion Designer; Mara De Longis,Coordinatrice Area Moda IED Roma.

… Parteciperete anche voi?

Miriam

 

Gherardini e il lancio della collezione maschile!

Un dialogo a più voci su un accessorio amato non solo dal gentil sesso.  E un interrogativo di fondo: come si trasformerà?

Gherardini, storica maison di pelletteria fiorentina, entrata a far parte del Gruppo Braccialini nel 2007, lancerà la propria collezione di accessori uomo in occasione della prossima edizione di Pitti Immagine Uomo a giugno. Ad anticipare questo debutto, che avverrà a 130 anni dalla nascita dell’azienda, il Gruppo toscano stimola la riflessione su un tema che, ad oggi, è sempre più trasversale: Il ruolo degli accessori nella mobilita’ contemporanea. 

Pensato come un momento di confronto attivo sul rapporto sempre più stretto tra gli uomini e le borse, l’evento si è proposto come momento di condivisione di idee in merito all’uso, alla funzione e all’evoluzione dell’accessorio al maschile. Con una domanda di fondo: quale sarà l’accessorio prediletto dagli uomini nel prossimo futuro? A interrogarsi sul tema, un gruppo selezionato di personalità di rilievo del mondo della moda, ma anche delle istituzioni, dell’arte e dell’economia. Artisti e imprenditori,  invitati a portare con sé il proprio accessorio del cuore, diversi per età, provenienza e background.

Uomini di successo, accomunati dalla particolare attenzione allo stile dimostrata nella vita quotidiana, ma anche dalla passione per il made in Italy inteso come sistema di valori che abbina creatività e qualità interpretate in modo nuovo e contemporaneo, senza mai prescindere dalla cultura dell’artigianalità e dal culto della qualità. “Finalmente possiamo dedicare un po’ di spazio ed energie anche ai prodotti maschili” – afferma Riccardo Braccialini – “Siamo un’industria e come tale non possiamo trascurare un segmento che in futuro potra’ dare qualche soddisfazione. A breve altre novità”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Miriam

Se ti piace Rebel Fashion Blog e gli argomenti che tratta, aiutaci a sostenerlo!
Con una piccola donazione potrai permetterci di migliorarlo con nuove iniziative e tante novità!