Severe Gusts Italy approda a Firenze!

Severe Gusts Italy, noto marchio di borse in vera pelle pregiata di agnello, porta a Firenze la sua nuova collezione Primavera – Estate  2019 in un evento indimenticabile in occasione di Pitti Immagine Uomo.

Le sue borse vengono apprezzate da molti Vip italiani e non solo, tra cui Lello Arena che per l’occasione ha lanciato una sua collezione maschile.

Le infinite variazioni di colore e le diverse inclinazioni di stile, tra cui la possibilità di personalizzare ogni modello con il nome o le iniziali, fanno innamorare ogni donna: chi sceglie la tracolla per la vita di tutti i giorni o chi opta per la pochette adatta ad ogni evento mondano.

Ogni collezione è rigorosamente Made in Italy, con interni in tessuto e la possibilità di scegliere tra le molteplici tinte e decori con trame di qualità.

All’evento previsto per metà Giugno saranno presenti molti personaggi famosi che hanno abbracciato sin da subito lo stile del Fashion Designer Simone Iodice.

“Per me è un grande onore portare le mie borse, i miei pellami pregiati, nella Città che è il cuore della pelle artigianale italiana. Firenze, oltre a essere la Città della Moda, ha da sempre avuto un grande riconoscimento storico in ambito di pelletteria che ancora oggi la rende famosa in tutto il mondo. In una società dove molte persone hanno scelto di andarsene, sono contento di essere rimasto e aver portato in tutto il mondo le mie “Severe Bags” che portano in alto il nome di un Italia molto spesso sottovalutata ingiustamente”, afferma il Designer Simone Iodice.

La storia del Brand

Simone Iodice, Fondatore e Designer del marchio Severe Gusts Italy

“Nel 2005 tatuai sulla mia gamba destra la scritta “Severe Gusts”, dicitura che si trova sui bollettini meteo della marina per evidenziare stati di forti raffiche di vento. Non avrei mai immaginato che potesse diventare il mio brand. Severe Gusts Italy nasce nel 2011 per gioco, come il suo nome. Severe significa “forte”, Gusts significa “raffiche” e Italy sta per la nostra provenienza. Con il marchio registrato, ho deciso di buttarmi in questo mondo, facendo produrre e commercializzare le mie borse dall’Azienda Altieri Confezioni. Inizialmente realizzai solamente una borsa come sperimentazione. Successivamente postai la foto su Facebook e all’improvviso iniziarono a contattarmi persone interessate e curiose che volevano scoprire i restanti pezzi della collezione. Venne creato, così, il sito web e iniziò tutto il percorso che mi ha portato ad essere ciò che sono oggi. Ovviamente per arrivare ai miei piccoli grandi traguardi ho dovuto frequentare l’Accademia del Lusso per averne le basi concrete”, afferma Simone Iodice, fondatore e designer del brand. 

Annunci

Massimo Rebecchi presenta la nuova collezione al Pitti

La parola chiave della collezione Autunno Inverno 2016-2017 di Massimo Rebecchi, presentata al Pitti, è “patch word”. La password apre una logica del mix che va dai tessuti alle forme. Nel segno della miscellanea dei generi celebrato da Pitti Generation(s) in un mix and match di colori e di fantasie.

Massimo Rebecchi FW 2016-17 (1)

Capi spalla accoppiati nei quali le lane anglosassoni si fondono con materiali tecnici per uno sportswear glamour con tagli dinamici e visual urbano. Le nuove giacche gessate/ fantasia jaquard sono di jersey pettinato e sfoderato, per un perfetto urban style. Ai motivi della sartoria inglese si affiancano eccentrici pois ed effetti ”bottonati” Mentre il jersey esplora la dimensione del punto Roma contaminandosi con effetti shetland all’insegna del dinamismo.

Massimo Rebecchi FW 2016-17 (2)

Grande ricerca nella maglieria, vero atout della collezione: lane merinos con inediti effetti cardati, e filati ”mano cachemire’. Cocktail di fantasie: righe, rombi, micro disegni cravatteria, jaquard e pois. Finiture cardate e lavorazioni in primo piano. Mix anche per i filati in misto alpaca-mohair, presentati su righe a colore, il nuovo trend dell’uomo contemporaneo. Filati nei quali si sintetizzano gli aspetti di più fibre: casentino e shetland parlano dell’heritage di Massimo Rebecchi e della sua attenzione alla ricerca.

Massimo Rebecchi FW 2016-17 (3)

Pantaloni slim dalle costruzioni sartoriali, proprie della sartoria classica. Tele di pura lana vergine ”travelsuit” che somma in una sola fibra, eleganza e disinvoltura, nelle lane pettinate stretch, per dare vita a un’eleganza très branché. Nobili gilet sigillano il tono be spoke di ogni outfit, dall’aspetto regale e lussuoso. Fantasie optical per le camicie di popeline. Stampe cravatteria e patchwork che danno un tocco di energia e di movimento alla collezione. Nelle giacche, inediti blu, marroni e grigi London. Blu e neri mixati, petrolio, cammello e blu per la maglieria.

Miriam

Braintropy e Chiara Biasi al White!

Ciao ragazze,

il White finalmente si avvicina e ho ricevuto molti inviti al riguardo… Peccato non poter partecipare!

logo

Tra i tanti brand presenti, ci sarà anche Braintropy con cui sto avviando una collaborazione sulla nuova Patty Toy Baby. Durante questa manifestazione, che durerà dal 28 febbraio al 2 marzo, il brand presenterà tre collezioni: Braintropy Fall 2015, la nuova capsule collection summer 2015 Patty Toy Braintropy by Chiara Biasi e infine la Summer Flash Collection 2015 (Patty Toy Baby + Patty Toy Madly + Patty Toy Minny= The Patty Toy Wired).

Con la collezione Fall 2015 Braintropy completa la rete Patty Toy: una collezione di borse che porta il gioco della moda in ogni momento della giornata. L’obiettivo è la trasformazione continua che sfugge agli schemi, lo strumento è un accessorio che diventa manifesto reale di stile perché lascia a ogni donna la possibilità di plasmarlo secondo il proprio gusto, unico e personale e con la certezza della qualità made in Italy di Braintropy. L’autunno inverno 2015/16 Braintropy presenta Patty Toy in tre varianti.  A Patty Toy Baby, la clutch icona del brand, si affiancano Patty Toy Madly, elegante e dal retrogusto ’60s, che unisce alla pattina intercambiabile la doppia tracolla da agganciare sul retro per poterla indossare anche come zaino, e Patty Toy Minny, l’ultima nata, un gioiello mignon con pattina intercambiabile e realizzata solo con pellami deluxe. Braintropy sceglie per la stagione più fredda i colori più caldi e seducenti: viola, porpora e rosso spezzano le nuances di marrone con dettagli grafici anni ’60. Il nero evoca eccentricità e ironia, illuminato da morbida ecopelliccia, pietre cabochon e lavorazioni matelassé. Le tendenze della moda riecheggiano nella palette e nelle fantasie, nella scelta di usare morbide lane bouclé per avvolgere le bags e giocare in libertà a creare nuovi link di stile.

Per quanto riguarda le altre due collezioni, la top blogger Chiara Biasi e Braintropy di nuovo insieme per la capsule collection dell’estate 2015 che sarà presentata per la prima volta in Italia a White Milano. Cosa avrà scelto Chiara per personalizzare le sue Patty Toy? Quali materiali, colori, mood avrà scelto per accompagnare le feste e le vacanze della stagione più bella dell’anno? Stay tuned! Insieme alla capsule collection realizzata in collaborazione con Chiara Biasi, Braintropy presenta la collezione SUMMER 2015. Le Patty Toy dell’estate sono un’esplosione di colori e dolcezze in puro stile anni ’50 e Braintropy ha scelto di celebrarle con un video esclusivo che sarà lanciato sul web in occasione di White. Per festeggiare queste entusiasmanti novità, Braintropy ha organizzato per domenica 1° marzo ‘Funkin’ Donuts’, un dolcissimo appuntamento in stile che vedrà special guests imperdibili direttamente dagli anni ’50 accanto alla protagonista Chiara Biasi.

Il White, purtroppo, è una fiera per addetti ai lavori un po’ come il Pitti e l’ingresso non è aperto a tutti, ma i fan di Chiara potranno aspettarla all’esterno! Ci sarà da divertirsi 🙂

Save The Date_Braintropy @ White_domenica 1 marzo