Testimonial Orologio Vabene

Vi presento un mini servizio fotografico realizzato per il brand “Vabene”.
Ringrazio l’Archivio Garzia per la location, la fotografa Rivka Spizzichino e C.S. Make up per il trucco favoloso… Ma prima di farvi vedere le foto, vorrei parlarvi del brand Vabene, linea Pavè.

La linea “Pavè” dell’estate 2014 coniuga la raffinatezza e la lucentezza di un gioiello tempestato di cristalli Swarovski con la versatilità di un orologio al quarzo per fondere in un unico oggetto buon gusto e precisione. Gli elementi che caratterizzano gli orologi Vabene sono i colori accesi (rosso, verde fluo, giallo, rosa, arancione, turchese), le pietre luminose e i quadranti ariosi. Sono dei veri gioielli che nascono dall’intento di unire moda e design, rendendo possibile l’accostamento di un oggetto “classico” come un orologio ad ogni circostanza, a seconda della tendenza del momento e offrendo la concreta possibilità di indossare un vero e proprio orologio dalla forma sinuosa, che avvolge il polso come un bracciale gioiello.

E ora, finalmente, vi mostro le foto!

xoxo,

Miriam.

Questo slideshow richiede JavaScript.

PITTI: TRUSSARDI JUNIOR P/E 2015

La collezione Trussardi Junior primavera estate 2015 , alterna secondo tradizione capi classici e raffinati ad uno stile urbano chic e cosmopolita. Il bambino Trussardi passa con disinvoltura e leggerezza dalle occasioni importanti alle vacanze esclusive negli Hamptons con i genitori ai momenti spensierati di svago con gli amici. Come nell’adulto, il “check” rimane un punto fermo della collezione , e viene qui proposto su camicie e bermuda abbinandolo a giacchini in nylon con stampa multicolor del levriero effetto camouflage, sviluppato anche su maglie e t-shirt. I momenti propriamente dedicati allo sport, trovano nella linea “active” il loro tratto distintivo, con tute e felpe dove viene riproposta un’iconografia vintage nel logo Trussardi Junior “Number One”. Come nella collezione Trussardi Jeans, anche nel Junior il denim, in diversi lavaggi nei colori dell’indaco e del celeste, fa sfondo ad uno style “preppy” con giacche “baseball” e stemmi effetto patch. Non mancano naturalmente blazer eleganti e camicie con colletti e polsini a contrasto, ideali per un garden party con gli amici, mentre stampe Hawaii su polo, t-shirt e felpe, danno un tocco tropical alle giornate su spiagge e isole lontane. Anche la bambina Trussardi Junior, vede la stampa “check” protagonista in abiti e camicie leggere abbinate al denim per una giornata urban chic metropolitana. Capi perfetti per la stagione primaverile, il giacchino in denim con patch colorati e disegni ironici come labbra, rossetti e cuoricini. La collezione diventa più estiva sia per i pesi che per le funzioni d’uso, in abiti e shorts, caratterizzati da una palette di colori pastello, dal rosa cipria, al corallo al verde menta ed al verde smeraldo, mentre per un’occasione elegante non manca un tocco di white con abiti in sangallo e in tulle. Righe in stile “marina” e check, abbinati a grafiche floreali, si sviluppano in abiti, gonne baloon e pantaloncini per giornate in barca con gli amici e passeggiate a Saint-Tropez.

Gustatevi le foto direttamente dallo Stand:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Milan Fashion Week: Trussardi

Ciao a tutti ragazzi,
sono appena tornata dalla Settimana della Moda milanese, Milano Moda Uomo.
Tutto è iniziato quando mi sono messa in contatto con la fantastica Brigitta Sabbioneda dell’Ufficio Stampa Trussardi che mi ha invitato, in veste di Fashion Blogger, ai due eventi Trussardi che si sarebbero tenuti il 21 e il 23 giugno a Milano. Il mio cuore era a mille. L’Alta Moda italiana mi aspettava!

Così, dal 21 al 24 giugno, sono stata a Milano con la mia dolce metà, Michael, persi nelle vie della Capitale della Moda. Abbiamo iniziato il 21 con la presentazione della collezione a Palazzo Trussardi. Tra i presenti qualche Vip, come Filippa Lagerback, e molti giornalisti provenienti da tutto il mondo. Una collezione anni ’40 dagli influssi jazz, nata dall’estro creativo di Gaia Trussardi, con cui ho avuto modo di scambiare quattro chiacchiere.

La sera del 23 giugno, invece, sono andata al party Trussardi. Inutile dirvi quanto mi sia emozionata! Il party è iniziato con lo spettacolo della special guest Hollysiz, proseguito con la sfilata PE ’15 e concluso con la cena. Ho avuto il piacere di conoscere la famiglia Trussardi, Michelle Hunziker, Alvin, Jo Squillo e tanti altri vip.

Nella gallery vi allego qualche foto scattata in questi giorni… Spero di poter ripetere molto presto questa fantastica avventura!

P.s. Gli abiti indossati durante la Milan Fashion Week sono tutti firmati List Fashion Group.

xoxo,
Miriam

Questo slideshow richiede JavaScript.

Partenze…

Ci sono partenze che fanno male al cuore. Ci sono partenze che ti cambiano la vita. E poi ci sono quelle partenze che ti fanno sognare.

Ebbene sì, domani mattina alle 6.40 salirò sul treno che mi porterà a Milano verso la realizzazione di un grande desiderio per cui ho aspettato tanti, lunghi, anni. Per una come me, cresciuta nei modi più semplici, ritrovarsi davanti a occasioni che neanche nei sogni più belli avrei potuto vivere… Mi emoziona così tanto da sentirmi catapultata in un altro mondo, proprio come “Alice nel paese delle meraviglie”.

Io, invece, sono “Miriam nel paese dell’Alta Moda”. Ecco svelato il mio piccolo segreto che per un po’ vi ho tenuto nascosto per paura che scomparisse: sono stata invitata dall’Ufficio Stampa Trussardi per assistere alla presentazione della collezione Uomo e al Party privato che si terrà due giorni dopo.

Per la prima volta nella mia vita vivrò l’entusiasmo e la frenesia della “Fashion Week” milanese, sperando sia la prima di tante esperienze. Magari Parigi, Londra… New York. Quanto mi piace sognare, ma per una ragazza di vent’anni penso sia normale. Ciò che mi entusiasma di più è vedere la realizzazione di questi sogni, proprio come Milano. E’ una soddisfazione grande per chi, come me, ha lavorato molto per arrivare a questo punto.

Mi domando solo se sarò all’altezza di tutto ciò, ma questo lo scopriremo in questi giorni. Ragazzi… Dita incrociate per me!

P.s. Per chi volesse seguire la mia avventura fashionista a Milano, basta rimanere collegati sulla mia Pagina Ufficiale che cercherò di tenere super aggiornata!

Un abbraccio,
Miriam.

Review prodotti Avon!

Ciao ragazze,
oggi il mio post è rivolto proprio a voi!
Quante di voi hanno sentito parlare della multinazionale cosmetica “Avon”?
Ho avuto modo di mettermi in contatto con il personale dell’Ufficio Stampa che ha apprezzato il Rebel Fashion Blog. Mi hanno contattata perché volevano una mia recensione su alcuni prodotti firmati Avon. Sono andata a sbirciare su internet per saperne di più sul loro conto e ho trovato: “Questa è l’azienda che mette il mascara sulle ciglia e il cibo in tavola, che con una mano combatte le rughe e con l’altra il Tumore al Seno. Che conosce il valore di labbra perfette ma apre anche la bocca per denunciare la Violenza Domestica e per promuovere l’indipendenza finanziaria delle donne. Questa è l’azienda che porta la bellezza nelle case, e ne apre anche le porte! L’azienda che supporta 6,5 milioni di Presentatrici in oltre 100 paesi. Questa è Avon. L’azienda, che da 125 anni, sostiene la bellezza, l’innovazione, l’ottimismo delle donne.”

Sempre più interessata alla loro storia e ai prodotti, ho deciso di iniziare questa piccola collaborazione. Premetto che non sono una Make Up Artist, ma come tutte le ragazze ho una grande passione per i cosmetici. Amo truccarmi e recensire ogni prodotto con le mie amiche per vedere gli acquisti TOP e i tanto odiati FLOP.
Ho deciso di condividere con voi questa piccola Review, spero sia di vostro gradimento.
Se anche voi avete provato questi prodotti e volete dire la vostra, lasciate un commento!

In primis ho provato il Perfezionatore Viso F20 della Avon Magix che nasconde immediatamente l’aspetto della texture disomogenea per una pelle che appare priva di pori visibili, di linee e senza effetto lucido. Ha un ottimo profumo, si amalgama alla perfezione con il fondotinta (se lo si vuole applicare insieme) e ho notato che con la sua applicazione il trucco è durato di più, senza rovinarsi.
Costo: 15,50 euro.

Dopo aver steso il perfezionatore viso è arrivato il momento del fondotinta. Ho provato il Fondotinta invisibile in crema finitura in polvere della Ideal Flawless. Il colore usato è il Soft Honey e a dirvi la verità, nonostante fosse per pelli medie, mi sembrava fin troppo scuro per la mia… Poi, una volta applicato e sfumato, mi sono ricreduta. FANTASTICO! Dona un look naturale e una pelle luminosa.
Costo: 19,00 euro

Ho aggiunto, poi, un pizzico di illuminante sulla parte superiore degli zigomi, sopra all’arcata sopraccigliare, sopra al centro delle labbra, alla base del naso e sul mento. Grazie all’illuminante viso multifunzione Avon ho ottenuto un istantaneo effetto luminoso. La parte forte di questo illuminante (io ho usato il light) è che oltre a donare una delicata luminosità al viso, valorizza, sottolinea e corregge come un correttore.
Costo: 9,50 euro.

Per quanto riguarda i Blush ne ho ricevuti due: un Blush compatto colore semprevero della Ideal Luminous (tonalità Russet) e un Blush in perle per il viso. Il primo colora e illumina il viso per valorizzare la carnagione. Il secondo ha una delicata finitura scintillante. Io, in realtà, li ho utilizzati entrambi. Il blush compatto sugli zigomi e le perle sui pomelli delle guance per un effetto più naturale e armonioso.
Costo del Blush Compatto: 13,50 euro.
Costo del Blush in perle: 17,00 euro.

Per quanto riguarda il discorso ombretti, anche qui ne ho ricevute due colorazioni diverse (Jeans e Berry Love) entrambe della linea True Colour – Ombretto 4 tonalità colore semprevero. C’è da dire che i colori sono molto vivaci, a lunga tenuta e l’applicazione è semplicissima. Sono degli ombretti dedicati a tutte quelle ragazze che vogliono creare un effetto sfumato sui propri occhi… Senza perderci tanto tempo! Sulla scatola spiegano: “Applica la tonalità più scura sull’angolo esterno della palpebra. Applica la tonalità chiara agli angoli degli occhi e sfuma. Applica la tonalità media al centro della palpebra e sfumala. Usa la tonalità più chiara al di sotto dell’arcata sopraccigliare, per illuminare lo sguardo”. Ho seguito le istruzioni e il risultato è impeccabile. Più facile di così dove lo trovate?!
Costo: 14,95 euro.

Oltre agli ombretti, ho ricevuto altri tre prodotti per gli occhi: un Kohl eyeliner dalla colorazione true black, una matita ombretto dal colore Surf Icicle e il nuovo Aero Volume Mascara Black.
Andiamo in ordine: Il primo prodotto, l’eyeliner, viene descritto come un prodotto 2 in 1 perché da una parte ha la matita e dall’altra possiede uno sfumino “per una veloce applicazione”. Di tutti i prodotti provati, solamente due mi hanno deluso… Ecco, questo “pseudo-eyeliner” è uno dei due. Non stiamo parlando di un eyeliner, in realtà, ma di una matita poco scrivente. Ho dovuto ripassarla più volte per creare una linea netta, ma il risultato non è stato quello sperato… E menomale che si trattava di una veloce applicazione! Il secondo prodotto che mi ha deluso è stata, per l’appunto, la matita ombretto Super Shock – Eyeshadow pencil che viene descritta come una “matita che aiuta a creare un effetto profondo”, ma anche qui l’effetto è stato catastrofico. Dicono di: “applicare prima la tonalità più chiara, quindi scurisci verso l’esterno e lungo la piega palpebrale”. Ho seguito le loro istruzioni. Ovviamente bisogna sfumare il tutto, altrimenti si vede fortemente lo stacco. Ho provato a sfumare con le dita visto che si trattava di un ombretto molto cremoso, ma l’unico risultato è stato quello di dover ripassare il prodotto perché si erano create delle chiazze di non trucco e delle chiazze dove il trucco abbondava. Un prodotto che non si riesce a sfumare… Lo sconsiglio! Il terzo prodotto per occhi è l’Aero Volume Mascara ispirato alla tecnologia aerospaziale. Un ottimo prodotto che mi ha lasciato sbalordita! L’applicatore è a stella per un’azione sollevante verticale e un’erogazione uniforme. Il mascara va applicato partendo dalla base, con piccoli movimenti trasversali (da sinistra a destra).
Costo eyeliner: 7,50 euro
Costo matita ombretto: 13,00 euro
Costo Mascara: 11,95 euro.

Dopo aver applicato tutti i prodotti necessari per creare un trucco semplice e veloce, come piace a me, è arrivato il momento di provare la Cipria compatta della linea Ideal Flawless dalla colorazione Light Medium. E’ veramente buona perché mantiene il trucco e aiuta a creare un effetto mat.
Costo: 13,50 euro.

Per finire questa piccola review, voglio parlarvi della sezione labbra!
Ho ricevuto un Rossetto Colore Semprevivo della Ultra Color Absolute (colorazione Red Velvet). E’ il primo rossetto 6 in 1: idratante, dona alle labbra un aspetto più pieno, contiene il filtro solare f-15, ha una protezione antiossidante, il colore è coprente e, infine, agisce idratando anche dopo averlo rimosso. Il tocco in più? E’ arricchito con vitamina E e C, collagene e alfaidrossiacidi (AHA). Un rossetto molto buono con una testimonial d’eccezione: Irina Shayk!
Costo: 11.00 euro.

Ho provato, infine, il Lipgloss Ultra glazewear absolute (colorazione Radiant Red). Anch’esso è un lipgloss 6 in 1 con applicatore in spugnetta. La formula è costituita dal 50% di ingredienti idratanti per migliorare l’aspetto e la morbidezza delle labbra.
Costo: 11.00 euro.

Mi sono veramente divertita a provare i prodotti Avon e a scriverne una recensione. Spero di poter continuare a collaborare con loro perché, a parte qualche piccola delusione, è un’azienda che merita. Ho provato 13 prodotti e solamente 2 mi hanno deluso, ma i restanti 11 li ho trovati IMPECCABILI!

P.s. Ho scattato qualche foto con il cellulare mentre provavo i prodotti, ovviamente non rendono merito ai prodotti, ma potete trovarli nel catalogo della Campagna 4.

Ci vediamo al prossimo post,
Miriam.

Questo slideshow richiede JavaScript.

List Fashion Show e AveTa.G – La moda incontra lo sport!

Con Ruben Dell'Ariccia e Giulio Moscati.

Con Ruben Dell’Ariccia e Giulio Moscati – List Fashion Group.

Ieri sera, 17 settembre 2013, ho avuto l’onore di essere invitata in veste di Fashion Blogger, all’evento più emozionante che Roma Capitale potesse ospitare: la prima edizione di “AveTa.G – La moda incontra lo sport”. La serata, infatti, si è svolta in una delle cornici più belle di Roma, Piazza del Campidoglio.

La sfilata, organizzata da Double Studio, Primamusa e patrocinata da Roma Capitale e dal Coni, ha goduto della collaborazione di numerosi sponsor e partner come: List, Acea, Centro Studi Moda, B.Live, Scuola Internazionale di Comics, Radio M2O, Laboratorio Analisi Cliniche Annibaliano, Artemisia Lab, Boehringer Ingelheim, Acqua Filette, Gesinf, Alimentare Holding, Cd Fashion Parrucchieri, Il vizio dei fiori – Fregene.

L’evento è stato presentato da Elisabetta Pellini, attrice, e Gianluca Meola, giornalista sportivo. Ad allietare la serata con un po’ di musica, ci ha pensato Chiara Robiony di Radio M20, con il coordinamento di Giulio Mariani e Guillem Ubach.

Il fulcro della serata è stato la gara tra 10 stilisti emergenti che hanno presentato per la prima volta la loro collezione, frutto di mesi di lavoro, sotto il tutor attento di Emy Fabbri per Thea G., che ha sfilato anch’essa a fine serata.

La manifestazione artistica ha avuto inizio con la sfilata Fall/Winter 13-14 di List Fashion Group, casa di moda romana, che ha offerto uno stage di 6 mesi per i due vincitori dell’Ave Ta.G 2013.

List si è dimostrata nuovamente attenta ai sogni dei giovani talenti in erba, mostrando una forte voglia di crescere insieme alla società che cambia in continuazione. Proprio per questo, in passerella, ho visto sfilare stili completamente differenti tra loro. Ogni collezione era un “balzo” in un mondo diverso, caratterizzato dalla prospettiva che ogni stilista pone nei confronti della moda.

10 realtà distinte, in netto contrasto tra loro.. Ed è stato proprio questo il loro punto di forza. Secondo me, la vittoria è stata collettiva.

Ciò che mi ha colpito maggiormente è il connubio tra moda e sport, infatti, ogni stilista in competizione ha sfilato insieme ad atleti di scherma, pallanuoto, pattinaggio, judo, atletica leggera, pallavolo, etc.

Gli stilisti in competizione erano: Flavia Migani, Marra e Palomares, Cassandra Parisi, Vittoria Formoso, Nicola Ragni, Diana Ciocchi, Jadira Paredes, Sonia Russo, Roberto Scarantino e Michel Ange Iriti.

I vincitori sono stati Michael Ange Iriti e Flavia Migani, scelti da una giuria d’eccezione, tra cui spiccavano i nomi delle conduttrici Alessandra Canale e Rita Dalla Chiesa e la produttrice cinematografica Ina Massaro.

Mentre la giuria decideva chi meritasse davvero la vittoria, ho assistito ad una performance fuori dal comune… Ma in senso positivo! Avete mai visto sfilare dei collant d’autore? Bhe, io sì! Vi parlo di Sensum Lab – “77 denari”, una linea che accoglie pezzi unici prodotti in edizione limitata mediante la serigrafia artigianale.

In seguito, sono stati presentati gli accessori ecotech della collezione “By Ludo” di Ludovica Cirillo. La loro peculiarità? Sono creazioni completamente ecologiche, composte con materiali riciclati come tastiere o mouse del computer.

Il momento più emozionante è stato quello dedicato alla collezione “B.Live”, dove un gruppo di adolescenti hanno creato degli abiti per sostenere i ragazzi malati di tumore, grazie anche al forte sostegno della Fondazione Magica Cleme.

A fine serata, ho incontrato Giulio Moscati e Ruben Dell’Ariccia, fondatori di List Fashion Group, con cui mi sono scattata una foto.

Sicuramente è stata una bellissima serata e non la dimenticherò molto facilmente.
Ciao AveTa.G, ci vediamo l’anno prossimo!

Miriam

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il fascino di Severe Gusts Italy!

IMG_2613

Cari amici, oggi vi scrivo per parlarvi dell’esperienza fantastica svolta per conto di Severe Gusts Italy!

Qualche mese fa, Selvaggia Lucarelli aveva postato nella sua pagina Facebook una bellissima foto dove veniva ritratta insieme ad una borsa camouflage in tessuto e vera pelle.
Il destino ha voluto che qualche settimana fa ho ricevuto un’email dall’addetta stampa del famoso brand. Il motivo? Mi volevano come Testimonial!
Il mio “cuor di giornalista” mi ha portato, inoltre, a scriverci un articolo, con intervista al designer Simone Iodice, per Fanpage.it!

Ho voglia di condividere con voi una piccola Gallery con alcuni scatti, presi direttamente dal “Severe Gusts Italy – Photoshoot”.

Spero siano di vostro gradimento!

P.S. La borsa è tutt’ora in mio possesso e non esco senza… Alla moda, comoda e… Camouflage!

Miriam

Questo slideshow richiede JavaScript.