Innovazione e minimalismo con HOI WATCH!

E’ nato HOI WATCH l’orologio di design e unisex dalle lancette minimaliste, un quadrante intercambiabile dal concept innovativo, linee contemporanee e cinturino regolabile in morbida gomma, anallergica e riciclabile al 100%.

Il design di ispirazione pop è destinato ad un pubblico giovane a cui piace dare libero sfogo alla propria creatività, che ama giocare con la moda e creare il proprio look con accessori ricercati e di tendenza.

Tutti gli orologi sono inoltre waterproof, Made in Italy, ideali per il lavoro, le vacanze e per ogni momento della giornata.

Hoi Watch non è solo un orologio, è un nuovo modo di concepire lo scorrere del tempo e di esprimere ogni singola emozione tramite il colore e le forme.

L’orologio dalle linee sinuose è disponibile in tantissimi colori: dal rosso al blu, dal bianco al nero, dal beige al grigio… Hoi Watch è pronto a conquistare migliaia di polsi.

Annunci

Accarezzare un sogno con Aeronautica Militare Man SS18

Oggi voglio dedicare il mio post ai maschietti che frequentano il mio Blog e proprio per questo vi parlerò della nuova collezione SS18 di Aeronautica Militare pensata e realizzata per tutti gli uomini che amano le sfide, che hanno il coraggio di affrontarle e soprattutto il piacere di goderne. I capi Aeronautica Militare hanno forza, carattere e decisa empatia.

La collezione si divide in tre linee: Urban, Action e Up.

Urban Collection – un easywear da indossare tutti i giorni che unisce comfort, praticità ma anche
stile ed eleganza. I colori sobri e mai eccessivi spaziano dal classico blu, in tutte le sue sfumature
e le sue declinazioni, agli immancabili bianco, rosso e verde e vengono introdotte con misura e
rigore nuove tonalità più calde ed estive come l’arancione, il giallo e l’azzurro. Capi adatti ad ogni
momento della giornata con uniformità di stile e di dettagli in cui i loghi, gli stemmi e i fregi, che
rappresentano il DNA di Aeronautica Militare, diventano discreti: rimangono solo l’aquila turrita,
simbolo dei piloti militari, e la coccarda tricolore ad indicare l’esclusività e l’appartenenza.
Action Collection – racconta il mondo più vero e autentico del brand e i valori che incarna e vuol
far conoscere. Ogni stagione Aeronautica Militare sceglie di rendere omaggio ai Reparti Operativi
che hanno contribuito a fare la storia dell’Aeronautica Militare Italiana. Si pone
massima attenzione alla costruzione dei capi, alla scelta dei materiali, alla ricerca dei tessuti e agli
abbinamenti cromatici: ogni capo ha una sua personalità. In alcuni gli aspetti stilistici e grafici
creano contrasti molto forti ed evidenti in linea con la dinamicità del brand, in altri invece si è scelto
di puntare su cromie tono su tono, nei classici colori militari: verde, fango e sabbia e su stampe
camouflage per connotare e interpretare lo stile military in chiave moderna e attuale.
Up Collection – racchiude l’anima più innovativa di questa nuova collezione SS, si punta a
valorizzare il know how dell’azienda e viene data molta importanza alle forme e al design. Vengono
proposti nuovi materiali e nuove tecniche di lavorazione, la qualità del prodotto rimane il cardine
attorno a cui ruota la collezione. Un guardaroba da poter mixare con estrema facilità in un
dualismo tra tradizione e innovazione.

 

Grandi novità della collezione SS18: Denim Division e Easy Care Division.

Due mini collezioni, che vogliono superare i confini della stagionalità ed affiancare la main collection
Aeronautica Militare proponendo tendenze ed esperienze autentiche.

Denim Division – protagonista assoluto il denim, materiale performante e resistente, che grazie a
lavorazioni e lavaggi esclusivi diventa unico. Denim stretch e non, per pantaloni 5 tasche dal fitting
curato, dove sono i dettagli a fare la differenza: la distintiva aquila in metallo sulla quinta tasca, gli
stiching sulle tasche posteriori, la salpa in pelle con l’aquila dorata e la coccarda tricolore e il
Flasher con lo stemma dell’Aeronautica Militare incorniciato dalla locuzione latina “Virtute Siderum
Tenus”, motto che in 3 parole riassume la passione, il valore e l’amore per il volo.

Easy Care Division – dedicata a chi viaggia per lavoro o per diletto e ricerca praticità e comfort.
Easy Care Division propone un total look composto da pochi ma selezionati capi, fra loro
intercambiabili, dalle linee pulite e dal taglio essenziale, tutti morbidi, leggeri e che non
sgualciscono, sono realizzati con materiali tecnologicamente innovativi e all’avanguardia come
Solotex e Deltapeak. Solotex è una fibra innovativa di ultima generazione, dalla struttura
molecolare unica, che è in grado di combinare leggerezza e morbidezza con una straordinaria
memoria di forma, una capacità che rivoluzionerà l’attuale significato della parola comfort.
Deltapeak è invece un materiale in cui performance tecniche e qualità si combinano grazie alle
proprietà fisiche di questo tessuto che offre traspirabilità, leggerezza ed elasticità.

Alia e Hussain Harba firmano le borse iconiche Mini-Home!

Mini-Home è la collezione autunno-inverno 2017/2018 di borse firmate dall’architetto e fashion designer iracheno Hussain Harba con la collaborazione della figlia Alia.

Sintesi della ricerca estetica, artistica e della funzionalità, la capsule collection è caratterizzata da una selezione accurata di pellami altamente pregiati e texture lussuose.

Il manico, pratico ed ergonomico, reca la firma dei due designers; oltre ad esso c’è la tracolla, rifinita a mano, che permette alla borsa di essere indossata come handbag o a spalla.

Le Mini-Home sono realizzate artigianalmente in tiratura limitata ed hanno una chiusura doppia. Rigorosamente Made in Italy, indagano tutta la palette cromatica e giocano su accostamenti inediti che, abbinati insieme, diventano un caleidoscopio di stile.

Il nome, Mini-Home, vuole rendere omaggio alla casa intesa come simbolo di sicurezza che cela e custodisce il mondo di ognuno di noi. Con queste bags ogni donna porta infatti con sé il proprio universo personale, racchiuso in un accessorio fashion che coniuga charme ed eleganza, lusso e praticità. Ogni dettaglio, dalla scelta del pellame alla cromia passando per la pochette porta cellulare applicata esternamente e removibile, è frutto della sintesi di design e architettura.

Vere opere d’arte da indossare, le bags sono customizzate e quindi tutte diverse tra loro così da rispecchiare la personalità di ogni donna. Raffinate e grintose, si declinano perfettamente dall’alba al tramonto e sono ideali sia per la business woman sia per chi le vuole indossare ad un party speciale!

San Valentino con BENSIMON!

Si avvicina San Valentino… dolcezza, amore e tenerezza diventano i protagonisti incontrastati di Febbraio scaldando il cuore di tutte le coppie.

Bensimon vuole rendere speciale questo giorno regalando un tocco rosso ai suoi iconici accessori.

Le inimitabili tennis si tuffano in un mare d’amore per riemergere di un rosso intenso da abbinare PER LEI a trousse, zainetti, trolley e tracolle mentre PER LUI a zaini outdoor e borse da lavoro.

Addicted to love, il celebre motto della maison francese BENSIMON si fa invece portavoce di una speciale collezione di t-shirt dedicate al giorno più dolce dell’anno e non solo.

Da regalare alla persona amata o da indossare per accendere un look casual, gli accessori Bensimon  faranno battere il cuore a tutti!

BENSIMON - LOOK (19)

 

Il successo della terza edizione di Fashion Connection Lounge

Sabato 4 marzo si è svolta a Roma la terza edizione del Fashion Connection Lounge di StyleBook, manifestazione dedicata alla valorizzazione dei giovani talenti del fashion design. Grande successo per questa edizione tutta al femminile, con otto stiliste che hanno presentato le loro creazioni davanti a un pubblico numerosissimo che ha affollato l’OS Club, sede dell’evento per il secondo anno consecutivo, e naturalmente davanti alle blogger che hanno intervistato le designer al termine di ogni mini-show in passerella, secondo il consolidato format della manifestazione.

Sotto la direzione artistica di Federica Bernardini, le otto stiliste si sono ispirate a quello che è stato il filo conduttore della serata, il Tao, l’antica filosofia cinese che vede i principi opposti e complementari dello Yin e Yang come fondamento del flusso vitale e del processo di mutamento e divenire di tutte le cose. Le designer sono Myriam Lo Prete, Valentina Pagliacci, Pinda Kida, Harriet Lind, Emanuela Zanchetta (Ela), Maria Cristina Vespaziani, Lucrezia Rinaldi e Marcella Milano.

Quest’anno la sfilata ha avuto una presentatrice eccezionale, che ha saputo regalare momenti di forte emozione, Elena Travaini, ballerina affetta da una grave disabilità visiva, diventata nota al grande pubblico per la sua partecipazione come ospite a Ballando con le Stelle 2016.

Ad animare la serata, con domande volte ad esplorare la creatività delle designer, è stato un gruppo di blogger coordinate da Claudia Giordano: Michaela Abati. Laura Limone, Alessia Aleo e Chiara Angiolino. Oltre a loro, altre blogger erano presenti come attente spettatrici: Beba Iacobelli, Alessandra Oliva, Marilina Curci, Giulia D’Eusanio, Antela Muçia e Francesca Pallone.

Fashion Connection Lounge è un format ideato da StyleBook (www.stylebook.it), social network della moda e associazione culturale attiva nel favorire l’incontro e la collaborazione tra artisti ed operatori appartenenti a campi creativi diversi, con particolare attenzione alla moda, al design e alla fotografia.

Gli abiti che hanno sfilato sono stati veramente belli, ma soprattutto le diverse personalità stilistiche a cui voglio rendere omaggio, spiegandovi qualcosa in poche righe:

Myriam Lo Prete
Affascinata dalle culture e dai popoli stranieri, ha presentato la collezione Reborn, ispirata al folk coreano e ad uno shooting del noto fotografo Paolo Roversi. La luce algida, i soggetti consapevoli del proprio corpo, i colori terrosi si mescolano con la tradizione orientale per modificarla nella sua identità. Contrasti di tessuti per esaltare o avvolgere il corpo, sovrapposizioni di leggerezze e geometrie. Il ricamo tradizionale (Nubi) e il patchwork (Pojagi) vengono reinterpretati per dare luce ad un incontro tra cultura Orientale ed Occidentale.

Valentina Pagliacci
Stilista e mamma, ha presentato una collezione morbida e sensuale fatta di pieghe e drappeggi in un mix tra l’orientale tradizionale e l’urban rock. Da una parte ci sono gli abiti ispirati alle Mille e una Notte, con i colori della sabbia e dei tramonti, dall’altro una Lolita dark ispirata a Kubrick con geometrie e colori più scuri, resi più tenui dalla pelle bianca. Per finire l’abito da sposa in pizzo e raso, reso divertente da palloncini di stoffa.

Pinda Kida
Già vista alla scorsa edizione del Fashion Connection, quest’anno insieme all’associazione NIBI ha presentato Sharing Dreams, una collezione composta da elementi semplici ed estremamente portabili, ma realizzati in tessuti eccellenti per pregio e manifattura. Il nero e il bianco sono i coloripredominanti, colori opposti che si incontrano in armonia, a simboleggiare la creazione di un mondo nuovo.

Harriet Lind
Animata da una profonda passione per la trasformazione, che considera il suo motore, ha presentato una collezione ispirata alla bellezza nascosta in oggetti e materiali in disuso, donando loro nuova vita: così le cerniere diventano gioielli e gli orologi rotti riprendono il loro ticchettio sotto forma di collane.

Emanuela Zanchetta (Ela)
La sua moda si ispira ad una narrazione intessuta di stile, arte e passione e si rivolge ad una donna femminile che trasmette le proprie emozioni e i propri sogni. Fil rouge di tutte le sue creazioni, casual ma sempre eleganti, è un tocco di rosso che è allo stesso tempo simbolo di passione, gioia e potere, ma anche pericolo, mentre i suoi disegni realizzati a mano diventano abiti da indossare e quadri da mostrare.

Maria Cristina Vespaziani
Appassionata di moda fin da bambina, ha presentato una capsule collection dedicata ad una donna libera e indipendente, che lascia il suo segno attraverso i suoi abiti. I materiali utilizzati sono preziosi e le forme originali, in un mix di fantasie e tessuti differenti, mentre una sapiente sartorialità e l’utilizzo di bigiotteria in pietre dure completano il tutto.

Lucrezia Rinaldi
Ama unire tradizione e innovazione. Ha presentato la collezione Eye X Ray, ispirata alla capacità dei raggi x di vedere oltre rispetto agli occhi, attraversando la materia e rivelando la vera essenza dell’essere umano, con texture e dettagli che richiamano le strutture interne dell’uomo, la trasparenza delle immagini radiografiche e la luce caratterizzante dei raggi X.

Marcella Milano
Ama creare il bello e suscitare la sorpresa. Ha presentato la nuova collezione Peace: pregiate fashion bags di lusso ispirate all’antica filosofia cinese dello Ying e Yang, per donne pratiche, eleganti o retrò, sempre uniche e speciali. Una collezione esclusiva in cui i colori, le linee e l’eleganza si fondono in un equilibrio perfetto.

 

Direzione artistica e regia della sfilata: Federica Bernardini
Assistente alla regia: Raffaele Stoico
Make-up: Anastasia Arena e Marta Staglianò
Fotografie: Martina Mammola
Comunicazione: David Cirese
Partner:
NIBI: Neri Italiani – Black Italians
Blindly Dancing – Danzare ad occhi chiusi

Al via la terza edizione del Fashion Connection Lounge

Sabato 4 marzo torna a Roma il Fashion Connection Lounge di StyleBook, manifestazione dedicata alla valorizzazione dei giovani talenti del fashion design che giunge alla terza edizione, questa volta tutta al femminile.


Sotto la direzione artistica di Federica Bernardini saranno proposte le creazioni di otto stiliste: Draga Hadzhieva, Pinda Kida (presentata dall’associazione NIBI), Harriet Lind, Myriam Lo Prete, Valentina Pagliacci, Lucrezia Rinaldi, Simona Tuzio e Maria Cristina Vespaziani.

Fashion Connection Lounge non è la solita sfilata ma un evento coinvolgente, incentrato sul confronto costruttivo tra designer e blogger: ogni stilista, dopo aver esibito in passerella alcune creazioni della propria collezione, sarà intervistata dalle blogger ospiti della serata che “investigheranno” sul suo lavoro, dando modo anche al pubblico di conoscere meglio e più da vicino cosa c’è dietro la professione del designer e dietro la creazione di un abito o di un accessorio di moda. A coordinare le blogger e moderare gli interventi sarà Claudia Giordano, autrice del blog BlondyWitch.

Durante la serata sarà anche presentata la nuova collezione “Peace” firmata Marcella Milano, sponsor dell’evento: pregiate fashion bag di lusso ispirate all’antica filosofia cinese dello Ying e Yang.


Quest’anno lo show avrà una presentatrice d’eccezione, Elena Travaini, ballerina affetta da una grave disabilità visiva, diventata nota al grande pubblico per la sua partecipazione come ospite a Ballando con le Stelle 2016 insieme al suo compagno di danza e di vita Anthony Carollo, con il quale ha fondato Blindly Dancing – Danzare ad occhi chiusi, Associazione che si pone l’obbiettivo di far vivere a tutte le persone indistintamente un’esperienza di danza al buio come metodo per abbattere le proprie paure, immergendosi per alcune ore nel mondo delle persone non vedenti.

L’evento avrà luogo presso l’OS Club, suggestiva location a due passi dal Colosseo all’interno del Parco di Colle Oppio.

Fashion Connection Lounge è un format ideato da StyleBook (www.stylebook.it), social network della moda e associazione culturale attiva nel favorire l’incontro e la collaborazione tra artisti ed operatori appartenenti a campi creativi diversi, con particolare attenzione alla moda, al design e alla fotografia. Le scorse due edizione del Fashion Connection Lounge hanno visto la partecipazione di ventotto creativi e il coinvolgimento di un centinaio di blogger.

Non dimenticare: Sabato 4 marzo – h. 21:00 OS Club – Via delle Terme di Traiano, 4A – Roma

Per informazioni: http://www.stylebook.itinfo@stylebook.it

Miriam 

Severe Gusts Italy: nuova collezione in vista!

Severe Gusts Italy, marchio di borse in vera pelle “Made in Italy”, presenta la sua nuova collezione Autunno – Inverno 16/17 completamente rinnovata nello stile che ha caratterizzato per anni il Brand. Questo, però, non è l’unico cambiamento nella vita del Designer Simone Iodice. A novembre, infatti, diventerà papà di un bel maschietto avuto dalla moglie Barbara Buono. 

La nuova collezione è già stata amata da molte Vip. Il modello di punta, però, sarà dedicato a una grande diva dello spettacolo: Ornella Muti! Ebbene sì, la bellissima attrice italiana riceverà il suo modello personalizzato direttamente dalle mani del sapiente designer originario di Ischia. 

Per questa collezione Luxury il designer Simone Iodice si è lasciato ispirare dalla tipica donna in carriera con una vita frenetica che, tra i mille appuntamenti giornalieri, afferra i manici della sua borsa e corre via verso nuove avventure. L’immagine di una donna cosmopolita, libera da ogni limite, e padrona della sua vita.

La palette di colori, le trame e i materiali utilizzati sono tutti in pelle old time con base nera e sprazzi di marrone per dare volume. Nella pelle pregiata, completamente Made in Italy, è possibile trovare delle borchie ben posizionate internamente. Infine, tornano come must have della collezione le pelli serigrafate opache. 

La novità assoluta che dona un tocco di irriverenza e dolcezza al tempo stesso sono le patch floreali o con fiocchi colorati completamente personalizzabili. 

Alla prossima,
Miriam