Sonda Edizioni: Cioccolato vegan di Fran Costigan

Quanti pensano che i dolci vegan al cioccolato non saranno mai all’altezza di quelli a base di uova, latte e burro, dovranno ricredersi: Fran Costigan, una vera esperta in fatto di cioccolato vegan, smonta questo pregiudizio con le sue rivisitazioni cruelty-free (ma anche crudiste e senza glutine) nonché goduriose di oltre 130 classici al cioccolato: torta Sacher, torta Opera, torta Blackout di Brooklyn, éclairs, tronchetto di Natale, la vasta famiglia di brownie, cookies, muffin, tartufi, cheese cake e crostate, budini, gelati e zuppe inglesi, fino alle bevande con i liquori e le cioccolate calde, spaziando tra salse, creme e ganache per tutti i gusti…

530_p

Finalmente da assaporare senza sensi di colpa per la linea e la salute!
Le sue istruzioni dettagliate, dalla preparazione alla cottura, dalla conservazione alla presentazione in tavola, garantiscono ogni volta un risultato perfetto: una lezione privata di pasticceria vegan, direttamente nella nostra cucina.

L’Autrice

Insegnante di cucina riconosciuta a livello internazionale, è ideatrice di ricette e una pasticciera vegan rivoluzionaria. Una persona che comunica il suo amore per la vita e per i viventi attraverso l’arte culinaria. Diplomatasi alla New York Restaurant School e al Natural Gourmet Institute, oggi tiene corsi unici nel suo genere (tra cui il Vegan Baking Boot Camp Intensive®) negli Stati Uniti, in Nord America e in Europa. Vive a Manhattan.

Il legame tra la violenza sugli animali e quella sugli umani

Animali, umani. Dov’è la differenza? Violenza sugli umani, violenza sugli animali. Dov’è il legame?

A volte ci sono degli argomenti che vengono sottovalutati e quindi, automaticamente, non meritando “attenzione”… Semplicemente si ignorano. Basta pensare alla violenza sugli animali che molto spesso viene scartata e giusto in pochi ne parlano. Basta accendere la Televisione la sera e su “Striscia la Notizia”, canale 5, c’è il grande Edoardo Stoppa che ha sempre a cuore la sorte dei nostri amici “a quattro zampe”. Un’altra persona, invece, di cui voglio parlarvi in modo più approfondito è Annamaria Manzoni, psicologa e psicoterapeuta, ipnositerapista e grafoanalista, accreditata presso l’ordine degli psicologi della Lombardia come Psicologa Clinica e dell’Età Evolutiva e in Psicologa Giuridica. Ha lavorato per anni nell’ambito della tutela minorile, occupandosi di minori allontanati dalle famiglie di origine, maltrattamento e abuso, affido e adozione; ha collaborato con il Tribunale dei Minori di Milano ed è attualmente consulente presso il Tribunale di Monza. Da anni componente del Consiglio Direttivo del Movimento Antispecista, collabora con la LAV, Oltrelaspecie e altre associazioni in difesa degli animali.

Dalla sua esperienza, dal frutto del suo lavoro, è nato il saggio “Sulla cattiva strada”, edizioni Sonda, che parla, appunto, del legame tra la violenza sugli animali e quella sugli umani.
“Un legame?”, vi domanderete stupiti. Ebbene sì e basta già leggere alcune righe per capire quello che intendo:

Sono gli studi scientifici e i dati statistici a suggerire l’esistenza di un collegamento tra crimini contro gli animali e crimini contro gli essere umani. Il concetto di escalation criminale è il frutto delle riflessioni degli scienziati che studiano il crimine: a volte il furto, l’incendio, l’uccisione di animali sono antesignani di violenza sugli uomini. E’ noto come sia le corse clandestine di cavalli sia i combattimenti tra cani diventino un battesimo del crimine per i piccoli che assistono. Allo stesso modo è documentata la frequente associazione tra traffico di animali esotici e traffico d’armi e droga, o traffico di cuccioli e affari malavitosi.

L’autrice, da anni impegnata sul fronte del disagio sociale e della violenza verso gli animali, illustra molti casi tratti dalla cronaca nazionale e internazionale, e fa un’ampia panoramica storica sulla letteratura psicologica e psichiatrica. Dimostrando come tutte le forme di crudeltà umana siano collegate tra di loro. Il male è tutto ciò che fa soffrire gli esseri senzienti: le crudeltà di cui in particolare gli animali sono oggetto non sono solo frutto del sadismo individuale, ma spesso inflitte a norma di legge nei luoghi del loro martirio: territori di caccia, macelli, laboratori di vivisezione, il dietro le quinte dei circhi. Si ricompone così il filo che unisce queste realtà a tutte le altre che hanno come vittime gli umani: territori di guerra, prigioni, ospedali psichiatrici giudiziari, metodi educativi autoritari. l risultato è un affresco al negativo in cui diventano evidenti e innegabili le interconnessioni tra tutte le forme di violenza manifesta, legali o illegali che siano, che, come una ragnatela, si ampliano e si contagiano reciprocamente. Ma anche una possibilità di riscatto e di cambiamento, non volendo confondere ciò che è lecito con ciò che è giusto, perché l’ingiustizia resta tale anche se regolata da tutte le leggi di questa terra. E con la speranza di superare il cronicizzato peccato mortale dell’esclusione degli altri animali.

Miriam

Tutti in cucina con Edizioni Sonda!

Ciao ragazze,
oggi sono qui per parlarvi di due libri che vi faranno sicuramente venir voglia di mettervi ai fornelli!
Trattasi di “Torte, Gelati e Dessert” e “Zuppe, Creme e Vellutate”, entrambi scritti da Côté David e Gallant Mathieu, edizione Sonda (12,90 euro).
Côté David è uno studioso di nutrizione, chef crudista e terapeuta shiatsu. Gallant Mathieu è cuoco, oltre che istruttore di yoga e di meditazione.
Insieme hanno fondato a Montréal, nell’estate del 2007, Crudessence, società di consulenza sull’alimentazione (con ristoranti, self-service e negozi specializzati). Hanno fondato anche l’Accademia dell’alimentazione viva, di cui Mathieu è direttore e David è docente.
Entrambi i libri donano al lettore il meglio della cucina vegana, biologica, essenzialmente cruda, senza glutine, lavorata a mano che privilegia gli agricoltori e produttori equi e locali. Infine, contengono numerosi approfondimenti e consigli per mantenere uno stile di vita sano e rispettoso dell’ambiente.

482_p

“Torte, Gelati e Dessert” illustra tante sane golosità da assaporare senza sensi di colpa e timori di ingrassare. 50 ricette di torte, crostate e biscotti, ma anche di dolci al cucchiaio e al bicchiere, mousse, praline e croccanti, sorbetti e gelati. Senza uova, burro, latte, miele. Senza zucchero né glutine né grassi trans. Solo frutta fresca e secca, farine di noci, semi e semi germogliati, super alimenti, spezie, essenze e zuccheri naturali e non raffi nati. Senza forno né friggitrice, con questi dolci crudi non si corre il rischio di bruciare nulla!

481_p

“Zuppe, Creme e Vellutate” concilia gusto e digeribilità. Illustra 50 ricette di zuppe, creme e vellutate crude, vive e nutrienti che non hanno niente da invidiare a quelle tradizionali: dalla la zuppa in brodo cinese alla crema di pastinaca, dalla zuppa rawmen alla serie di gazpacho rossi e verdi. Non necessariamente fredde, molte fusion, adatte cioè alla fase di transizione, sono tutte a base di ingredienti vegetali di stagione, semplici da preparare e versatili: da servire in ogni occasione, come aperitivo insolito, a inizio pasto o a cena come piatto leggero e sostanzioso.

Due libri colmi di illustrazioni, foto, linee guida che non deve assolutamente mancare nella vostra cucina!

Miriam