L’arrivo di Avigail

Molti di voi, se non seguono il mio canale Facebook, non sanno che l’8 luglio è arrivata una nuova gioia in famiglia. Un batuffolo rosa di 3 chili che ha portato una nuova luce dentro casa: la nostra piccola Avigail.

Ricominciare con le nottate, le poppate a richiesta e i pianti per i doloretti non è stato così facile come la prima volta. Sarà che bisognava stare attenti ad ogni minima attenzione per non far ingelosire la “grande” che di grande ha ben poco: in una bimba di neanche due anni sarebbe anche normale essere gelosa della propria mamma.

E invece Noa ci ha sorpreso. Ha tirato fuori tutto il suo lato materno che sinceramente neanche pensavamo avesse già. Nonostante la sua tenera età ha cominciato ad aiutare a buttare i pannolini, a passare le salviettine umidificate, a mettere i body della piccola nella cesta dei panni sporchi. Tutte piccole cose che la rendevano partecipe e al tempo stesso responsabile.

Avigail, dalla sua parte, rende tutto così estremamente facile per il suo temperamento buono e per la sua naturale dolcezza.

La casa ha preso un nuovo profumo che sa di buono, di amore. I primi due mesi non sono stati semplici, forse perché dovevamo ancora abituarci a quella vita in quattro dove bisognava incastrare i bisogni della prima figlia con quelli della seconda. Con 22 mesi di differenza è una bella sfida!

L’amore, però, ti ripaga di tutto. Delle nottate sveglia, dei piccoli capricci, dei pianti ininterrotti e della giornata che è un mozzico ma tu hai ancora così tante cose da fare tra casa e lavoro.

Lo rifarei? Certo che sì.

Miriam

Annunci

Lettera a mia figlia…

4 mesi di nausea. 1 mese a letto con la paura di perderti. Settimane interminabili a combattere tra sciatica, bruciori di stomaco e mal di schiena. 9 mesi di stanchezza e di frequente bisogno di andare al bagno. 3 mesi di dormite a intermittenza. 4 notti e 5 giorni di ricovero per donarti una speranza in più di poter crescere ancora un po’ dentro la mia pancia. 

Diciamo che la gravidanza non è proprio una passeggiata, ma per me è stata una bellissima esperienza. Da quando ti ho scoperto non mi sento più sola. Ho passato 9 mesi ad immaginare il tuo viso e a fantasticare sulla nostra vita insieme. Adesso che manca veramente poco alla tua nascita e potrebbe trattarsi di pochi giorni o settimane… Mi rendo conto che la vita “intra uterina” è stata un piccolo preludio per farmi realizzare che stavo diventando mamma e con questo pensiero mi hai fatto crescere e maturare. La gravidanza non è stata tutte rose e fiori, ma mi ha fatto capire che tu sei la mia piccola leonessa e che una mamma deve tirare fuori le palle e la grinta per proteggere i propri piccoli. Io con te l’ho fatto e lo farò sempre, rinunciando a tutto e a tutti. La nostra vita sta cominciando ora e non sai quanto sono felice di poterla condividere con te che senza saperlo mi hai cambiata. Ti amo Fagiolina!


+36 settimane

Comunicazione di servizio!

Oggi ho deciso di apportare un piccolo cambiamento alla sezione “Baby Fashion Blogger”.

Come sapete, all’inizio, l’idea è nata nel vedere la mia sorellina sfilare proprio come una piccola Fashion Blogger. Con il passare degli anni, a causa della vita movimentata, non abbiamo avuto modo di fare altri “servizi fotografici” in giro per Roma, ma l’interessamento alla Moda Bimbi è rimasto invariato. A ragione di ciò, molte volte vi ho parlato di prodotti beauty e moda per neonati e bambini. 

Con l’arrivo della mia bimba ho deciso di ampliare ancora di più questa sezione, ribattezzandola in “Baby Corner”. Vi parlerò di prodotti per la cura del bambino, di nuove collezioni di marchi emergenti e/o affermati… E non solo! Sarà il piccolo “diario di bordo” per giovani mamme che come me si ritrovano ad affrontare il loro primo bebè. 

Rimanete all’ascolto… Settembre è vicino e ne vedremo delle belle!

… Nel frattempo vi auguro buone vacanze da me e dalla mia panciona di 30 settimane!


Miriam

FILOBIO presenta la #SOCIAL COLLECTION per la PE 2016!

Filobio si dedica ogni giorno alla ricerca di soluzioni che sposino il design più innovativo con la qualità dei tessuti impiegati senza tralasciare l’aspetto giocoso e divertente di ogni collezione.

Filobiofriends
Per animare la Primavera Estate 2016 scendono in campo i nuovi “amici” di Anito, creati nel 2005 dalla mano dell’artista Ronnie ideatore dell’oca Anito, logo e mascotte del brand. I Filobio friends erano da anni in attesa di uscire uno ad uno e finalmente eccoli qui tutti assieme per portare dei simpatici messaggi in versione social.

Tanti sono gli hashtag pronti a far sorridere mamme e piccini, a partire dall’affettuoso gattino (#TANTECOCCOLE #BEAUTIFULLIFE #MIAO #FILOBIOFRIENDS), il simpatico topolino (#TOPODIMAMMA #GREEN #MOUSE #CUTE #FILOBIOFRIENDS), la dolce ape regina (#DOLCECOMEILMIELE #QUEEN #ORGANIC #BEES #FILOBIOFRIENDS) e il fedele cagnolino (#AMOREGRANDE #NATUREINSIDE #ANITO #FILOBIOFRIENDS).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dai colori sorbetto in cotone 100% biologico, la social collection è rappresentata da capi essenziali nel corredino dei nuovi arrivati: dai classici body, ai pagliaccetti fino alle tutine intere e le immancabili T-shirt. Una collezione che esprime la filosofia del marchio più naturale e moderno di sempre, destinata ad essere quindi condivisa, twittata e pinnata.

Accenni di Primavera

Buongiorno a tutti,

oggi sono qui per inaugurare insieme a voi la rubrica “Baby Fashion Blogger” che ha come protagonista la mia sorellina Lior, 5 anni, che frequenta l’ultimo anno di asilo e, come ogni piccola donna, è già innamorata della Moda.

Per questo primo servizio fotografico, ha indossato una maglietta basic e un pantalone leopardato del brand “H&M” mentre le scarpe sono “Superga”. Un outfit perfetto per una giornata di sole, con qualche accenno primaverile.

Ci siamo divertiti molto, Lior è una bambina molto solare e ve ne accorgerete in questi scatti. La sua simpatia ha contagiato tutti e ha reso lo shooting diverso da quelli che si possono trovare nelle riviste patinate in quanto il nostro fattore di forza non è la bellezza in sé, ma la semplicità e la comodità degli abiti che permettono ad ogni bambina (o bambino) di muoversi in assoluta libertà.

Non mi resta che augurarvi buona visione,

al prossimo appuntamento!

Miriam e Lior

Se ti piace Rebel Fashion Blog e gli argomenti che tratta, aiutaci a sostenerlo!
Con una piccola donazione potrai permetterci di migliorarlo con nuove iniziative e tante novità!