Carta per Due: il tempo libero non sarà più lo stesso!

  
Carta per Due è un nuovo servizio, a dir poco rivoluzionario, che da la possibilità di vivere il tempo libero senza più pensare ai costi, spesso troppo elevati.

Da oggi cinema, ristoranti, teatri e molte altre attività potranno essere condivisi con un amico, o un compagno pagando la metà; con l’utilizzo di Carta per Due alcuni servizi potranno essere scontati anche del 50%: un opportunità da prendere al volo!

Per usufruire di tutti i vantaggi di Carta per Due basta acquistare una carta direttamente sul sito scegliendone la scadenza che potrà essere semestrale, annuale o anche biennale. Una volta fatta la richiesta la carta verrà recapitata a domicilio e da quel momento si potrà godere di tutti quei servizi convenzionati previsti dal servizio. Che cosa puoi fare con Carta per Due? Uscire in coppia e pagare per uno, un vantaggio davvero da non sottovalutare soprattutto per coloro che amano uscire in compagnia. Sottoscrivendo Carta per Due si potranno coinvolgere gli amici nelle uscite e condividere con loro passioni e interessi o semplicemente trascorrere del tempo insieme senza preoccuparsi di spendere troppo. Carta per Due offre un ulteriore vantaggio a tutti i residenti di Roma e provincia che potranno richiedere la carta in prova per un mese gratuitamente, a condizione che non l’abbiano chiesta in passato e che non appartengano allo stesso nucleo famigliare di qualcuno che abbia già usufruito della prova gratis.

Clicca qui e richiedi subito la tua Carta per Due!

Provare Carta per Due è una incredibile opportunità! Il divertimento non sarà più lo stesso grazie anche al fatto che potrà essere condiviso con un amico speciale il tutto a metà prezzo. Se poi siete residenti nella capitale e dintorni potrete avvalervene per un mese senza spendere un euro: un vantaggio non da poco per vivere, ridere e scherzare e magari riempire i social di ogni tipo di ricordo!

Miriam


Annunci

Jingle Bells Day… Potete dirlo forte!

In una società globalizzata dove i confini territoriali sono sempre più vicini e impercettibili è sempre più frequente che le famiglie si allontanino e scelgano di vivere la loro quotidianità distanti dalla loro terra d’origine. Non a caso l’esigenze professionali o anche sentimentali portano le persone a decidere di trasferirsi in un altro paese: sempre più spesso figli, fratelli ma anche cugini lasciano la propria città o il loro piccolo paese per seguire i propri sogni per un futuro migliore sacrificando così gli affetti più cari. Certo è che nei tempi dei social e del web in generale le distanze sono sempre meno, si riesce a tenere i contatti con una semplice video telefonata anche se poi conoscere proprio tutto quello che succede all’interno della famiglia allargata non è poi così facile visto anche la velocità in cui si vivono certi contatti: le distanze virtuali sono sicuramente ridotte ma quelle reali sono li tutti i giorni!

Eppure c’è un momento dell’anno in cui milioni di famiglie si ritrovano seduti allo stesso tavolo per raccontarsi e conoscere le novità, i cambiamenti e qualche pettegolezzo sui propri parenti. Le feste di fine anno sono, appunto, l’occasione dove le dichiarazioni d’affetto si sprecano, ma molto spesso nascondono commenti anche maligni e falsi. Sì! Perché il gossip famigliare durante le feste natalizie è all’ordine del giorno: immaginare genitori, fratelli, cognati e cugini che non sanno niente l’uno dell’altro perché per varie ragioni vivono lontani che si confidano segreti all’insaputa, appunto, l’uno dell’altro è davvero divertente e decisamente molto frequente soprattutto nelle famiglie made in Italy dove il gossip è sempre dietro l’angolo. Proprio come succede fra le star anche in famiglia ci sono i tradimenti, gravidanze indesiderate, per non parlare del ricorso al bisturi come mezzo per apparire migliore: la cugina che si è rifatta il seno per i suo 18 anni, o la zia tradita che pur cosciente subisce in silenzio manifestandosi innamoratissima del marito solo per far dispetto alla suocera. Insomma una giornata d’ordinaria follia dove tutto è vero e finto nello stesso tempo, impossibile non partecipare ad un evento del genere pieno d’emozioni e di curiosità a cui, purtroppo, solo una volta l’anno si fa ricorso. Emozioni famigliari che una volta si vivevano quotidianamente, ma che oggi causa forza maggiore, possono avere il loro momento clou solo a Natale e Capodanno o in qualche altra rara occasione di famiglia.

natale-famiglia-cose-da-non-dire-1

L’aspetto decisamente più curioso di queste giornate di riunione è sicuramente il ruolo apparente che ogni membro famigliare sceglie, una parte in cui gli appartenenti della stessa famiglia si ritrovano partecipando ad una commedia dove ognuno ha un compito ben definito: tutto è adeguato al momento e ogni singolo, nel rispetto della tradizione, recita una parte che vivacizza la giornata con simpatia. Gossip o meno la famiglia è sempre la famiglia e non ci si può sottrarre da questo impegno anche se spesso l’eccessive confidenze rivelate possono far degenerare i tanto attesi pranzi festivi con liti non previste, esagerate e in molti casi senza via d’uscita la cui risoluzione è rimandata all’anno prossimo. Anche per questo la maschera assunta per poche ore o anche per qualche giorno è quella che permette d’affrontare in modo ironico un momento delicato fatto di chiacchiere, commenti, rivelazioni inaspettate da viversi con leggerezza e tante risate.

In fondo nelle riunioni famigliari dovute tutti sono a conoscenza dell’opportunismo degli altri si ha anche la consapevolezza che presto si tornerà alla propria vita lontano milioni di chilometri da tutte le dinamiche famigliari e questo di sicuro è d’aiuto per partecipare con maggiore entusiasmo al Jingle Bells Day!

Miriam