The Brando, la bellezza dell’atollo di Tetiarola!

Buongiorno a tutti,

oggi vi voglio far viaggiare un po’ con la mente… Vi voglio portare in un luogo dove il Lusso regna sovrano. Ovviamente, sto parlando del Luxury Resort The Brando, situato nella Polinesia Francese: l’atollo di Tetiarola!
Immergetevi con me alla scoperta di questo luogo incantato e… Allacciatevi le cinture, si parte!

Tutto iniziò quando Marlon Brando arrivò a Tetiaroa per la prima volta durante le riprese di “Mutiny on the Bounty” e fu subito colpito dalla bellezza dell’isola e dalla vicinanza al concetto di “paradiso”. Incantato dallo stile di vita polinesiano (e specialmente da Tarita, l’amore della sua vita), voleva avere quell’isola e ci riuscì nel 1967. Fu in questo paradiso naturale che si stabilì e finalmente trovò la sua casa, in cui visse con moglie e figli per parecchi anni. Marlon Brando voleva preservare le bellezze naturali di Tetiaroa, stupefatto dalla sua biodiversità e dalla sua cultura. Nel 1999 chiese a Richard Bailey, da lungo tempo residente a Tahiti, di aiutarlo a concepire un piano che lo avrebbe aiutato a realizzare il suo sogno. Insieme, Brando e Bailey formarono una partnership per creare un’isola-resort dove le tecnologie innovative potessero creare un ambiente autosufficiente e di lusso e al tempo stesso fosse un luogo di ricerca scientifica. Così nacque The Brando che, tutt’oggi, riesce a far vivere ai suoi ospiti l’esperienza più autentica in un’ottica di assoluta eco-sostenibilità. Accanto al rispetto del delicato ecosistema di Tetiaroa, The Brando si impegna a sostenere la ricerca grazie alla collaborazione con Tetiaroa Society. Lo scopo di questa collaborazione è aumentare la conoscenza del patrimonio naturale e culturale delle isole tropicali e della loro gente, promuovendone la tutela.

Struttura
Il resort all-inclusive dispone di 35 ville deluxe, ognuna con la propria area spiaggia e piscina privata, e offre un’esperienza di lusso indimenticabile. Privilegiato anche l’accesso a The Brando: l’atollo è raggiungibile con 20 minuti di volo da Tahiti a bordo di Air Tetiaroa, che opera collegamenti aerei in esclusiva per il resort.

SPA
Perfettamente inserito nell’eccezionale contesto naturale circostante, Varua Polynesian Spa è un santuario di puro benessere per corpo e mente, dove rigenerarsi e riscoprire il piacere di dedicarsi a se stessi grazie a trattamenti olistici ispirati ai rituali del massaggio polinesiano tradizionale, il taurumi, combinati a tecniche moderne. Varua si inscrive perfettamente nella storia dell’isola di Tetiaroa, dove un tempo la famiglia reale si recava per rigenerarsi, rilassarsi e dedicarsi a rituali di bellezza. L’anima è la protagonista assoluta in questo luogo dove il tempo è scandito dal ritmo ancestrale della natura, lontano dalla frenesia e dallo stress del mondo contemporaneo. Le Spa suite, singole o doppie, si affacciano su un lago di acqua dolce e offrono un panorama esclusivo sul paesaggio tropicale circostante. Fiore all’occhiello della Spa, la suite per i trattamenti di coppia, situata a 6 metri di altezza sugli alberi. In questo rifugio di benessere a metà strada tra terra e cielo, il trattamento inizia con un momento di relax ammirando il panorama circostante, seguito dal “bagno sacro della Regina” in perfetto stile polinesiano che prepara il corpo per i trattamenti studiati in base alle esigenze personali. La Spa include inoltre il fare hau, l’area dedicata al relax che comprende una tea lounge, cascate, bagni di vapore e sale private per rilassarsi dopo i trattamenti, il fare mana, dove praticare Yoga e dove vengono effettuati rituali olistici, e un centro fitness. La Spa propone, infine, trattamenti viso e corpo che combinano rituali ancestrali polinesiani e tecniche moderne realizzate in collaborazione con Algotherm. Quattro le esperienze realizzate in esclusiva per Varua: i trattamenti viso chill out in Tetiaroa, a base di papaya, e marine experience by Algotherm, che utilizza le proprietà benefiche naturali dell’acqua marina, e quelli per tutto il corpo, oriental experience, un massaggio di ispirazione orientale con olio di Tahiti e riflessologia plantare, e varua mana signature experience, che comprende uno scrub con l’olio di Tamanu e un massaggio polinesiano rilassante con olio di cocco.

Gourmet
Firmata dallo chef Guy Martin del ristorante Le Grand Véfour di Parigi, insignito di due stelle Michelin, l’esperienza gourmet di The Brando propone un’ampia scelta e materie prime naturali e di primissima qualità sia presso i ristoranti del resort sia nella privacy delle loro ville. Sia che si scelga di cenare al ristorante, al bar o nella propria villa, ad ogni portata è possibile apprezzare la freschezza degli ingredienti, scelti personalmente dallo chef e provenienti dall’orto biologico e dal frutteto dell’atollo. Inoltre, l’esclusivo resort offre una selezione di location gourmet adatte a soddisfare ogni stile ed esigenza. Il Beachcomber Café è un ristorante casual-chic, sia indoor e outdoor, dove viene servita la colazione, il pranzo e la cena. Coniuga al meglio la cucina fusion polinesiana e francese. Sicuramente una delle migliori location per godersi una cena intima e romantica, immersi nella paradisiaca vegetazione e circondati dall’oceano. Il Les Mutinés è un ristorante ricercato e all’insegna del connubio fra tradizione e fusion, fra sapori esotici ed europei, La cura della qualità si può riscontrare in ogni dettaglio. La carta dei vini è di prima scelta e internazionale. L’ambiente è intimo e confortevole, con un arredamento dai colori tropicali che si integra perfettamente con l’ambiente circostante. Il Te Manu Bar si trova al secondo piano ed essendo all’aperto, regala una vista spettacolare della laguna, dei motu e dei tramonti. Oltre alla lounge principale, ci sono diverse aree private ad altezza alberi collegate dalle passerelle immerse tra i palmeti. Il Bob’s Bar è un bar sulla spiaggia molto casual, ideale per due chiacchiere e per fare nuove conoscenze. Il bar si chiama così dal nome dell’assistente di Marlon Brando sul set. Alla fine di ogni giornata di ripresa, Brando e Bob erano soliti ritrovarsi al bar per fare lunghe chiacchierate. Infine, in qualsiasi momento della giornata è possibile ordinare a piacimento piatti e portate direttamente dai propri bungalow di lusso – le Deluxe Villa – , facendosi servire sia dentro, sia a bordo vasca nelle piscine private che sulla spiaggia antistante in riva al mare.

Attività
Per scoprire Tetiaroa e vivere al meglio i suoi tesori naturali sono tante le attività proposte da The Brando: dallo snorkeling nel giardino di coralli al diving, agli sport più dinamici come paddle boarding, kayak, va’a (canoa polinesiana) alla scoperta dei motu (le piccole isole private incontaminate che circondano la laguna), e visite guidate con guide naturalistiche. E poi tennis, mountain bike e tante altre attività… Il resort dispone anche di una biblioteca e di un Explorer Center, dove gli ospiti possono leggere libri sulla Polinesia francese e partecipare a lezioni e dimostrazioni sulla storia e la cultura polinesiana. Prerogativa unica di The Brando: l’interazione fra i ricercatori scientifici di Tetiaroa e gli ospiti per illustrare le varie attività di ricerca legate alle specie ornitologiche e marine dell’atollo.

Premi e riconoscimenti
Dal 2010, il 1.618 Sustainable Luxury Award ha premiato brand di lusso per l’impegno e l’innovazione verso uno sviluppo sostenibile. In occasione del lancio della guida online Sustainable Luxury, il Coup de Coeur della giuria è stato assegnato a The Brando che è in procinto di diventare un hotel di lusso con neutralità di carbonio e una certificazione LEED. Il SEP (Silver Turtle Awards), invece, ha riconosciuto a The Brando “sforzi e buone pratiche nella gestione dei rifiuti durante la fase di costruzione” con i seguenti premi nella categoria Hotel: “Silver Turtle Award” (2012, 2011); “Bronze Turtle Award” (2010).

Per informazioni
The Brando info-line: 02 66980317

Buon Viaggio!
Miriam

Art Stories al Duomo di Milano!

Buongiorno a tutti,

questa mattina ho scoperto insieme a mia sorella, studentessa in un liceo artistico di Roma, un applicazione che racconta ai bambini la bellezza dei nostri monumenti e delle nostre città.

“Chi meglio dei doccioni può raccontare la storia del Duomo? Cosa avrà detto Napoleone in persona davanti alla cattedrale milanese, appena prima di essere incoronato?”

Art Stories narra la storia del Duomo dando voce ai suoi protagonisti, buffi e dotti, per catturare l’attenzione dei più piccoli e insegnare loro ad amare le storie nascoste in ogni monumento delle nostre città. 3159 statue e 135 guglie; 2 chiese ancora più antiche edificate prima sullo stesso terreno, 1 imperatore per la sua inaugurazione e un tempo infinito, proverbiale, per la sua costruzione: 600 anni.

Art Stories racconta il Duomo con numeri ed episodi che ne svelano la storia e le vicende, come il lavoro sulle vetrate e il cantiere con le chiese più antiche: apre un mondo di scoperte e di dettagli che rendono l’edificio vivo e vitale, con una sua voce e un suo carattere, reso magistralmente nelle illustrazioni animate e nell’avvincente struttura narrativa di ogni parte.

Questa è la seconda release di Art Stories che prende per mano i bambini e li conduce, in modo nuovo, divertente e affascinante, nei luoghi storici delle città italiane. La prima release, uscita a maggio 2014 e dedicata al Castello Sforzesco, ha suscitato l’entusiasmo di bambini, famiglie e insegnanti, tanto da indurre le ideatrici a realizzare anche la versione per Android che presto sarà disponibile.

llustrazioni originali, animazioni e giochi, voci e storie avvincenti (in italiano e inglese) fanno di Art Stories una app adatta ai bambini in età pre-scolare e scolare e a tutti quelli che vogliono guardare la città con occhi nuovi. La tecnologia non sovrasta mai la narrazione, ma l’accompagna trovando una sintesi unica che consente di valorizzare il patrimonio culturale e permette alle famiglie di interagire in modo leggero e facile con l’arte e la storia.

Art Stories – Duomo è disponibile su Apple Store a un prezzo di lancio di 1,99€, acquistabile qui: https://itunes.apple.com/it/app/art-stories-milano-il-duomo/id957874880?mt=8

Ma chi si nasconde dietro questo fantastico progetto?  Giovanna Hirsch, esperta di progetti di sviluppo locale e politiche territoriali, e Federica Pascotto, esperta di educazione e didattica museale. Educazione, beni culturali e sviluppo del territorio!

“Questo primo anno di lavoro è stato appassionante e intenso: abbiamo partecipato ai Tavoli Expo per la cultura e per l’imprenditoria femminile; siamo state selezionate per partecipare all’Expo delle Startup; invitate al Giffoni Film Festival per presentare Art Stories al Giffoni Innovation Hub. Art Stories è stato anche segnalato da Meet the Media Guru tra i progetti più innovativi per la città di Milano. Da poco siamo una start-up innovativa a vocazione sociale, incubata presso The Impact Hub Milano grazie all’aggiudicazione di un bando di Regione Lombardia e UnionCamere per il sostegno all’avvio di start up culturali”, mi hanno raccontato dopo un veloce scambio di email.

Ho provato direttamente l’applicazione insieme a mia sorella e ci è piaciuta molto! Intuitiva, semplice e divertente. Tre ingredienti essenziali per la buona riuscita di un software per dispositivi mobili. Complimenti a Giovanna e Federica!

Alla prossima,
Miriam

 

Nasce Umbria Fashion Tourism!

Ciao ragazze,

oggi doppio post per parlare della nascita di un’iniziativa unica nel suo genere. Stiamo parlando di Umbria Fashion Tourism: moda, turismo e cultura insieme per aggiungere una nuova tappa alle scoperte delle meraviglie dell’Umbria!

L’Umbria è una terra rinomata per la bellezza del suo territorio, lo straordinario patrimonio artistico, la bontà della sua cucina e, da oggi, anche per la qualità unica della sua tradizione nella manifattura di moda.

Scoprire la moda a chilometro zero con Umbria Fashion Tourism significa scoprire un nuovo modo di vivere l’eccellenza dell’Umbria e del made in Italy. Alle bellezze d’arte di città come Perugia, Assisi, Gubbio – per citarne solo alcune – e alla perfezione dei paesaggi incantati che arrivano fino al Lago Trasimeno, Umbria Fashion Tourism lega i fashion store di otto prestigiose aziende fra maglieria e confezione, capispalla imbottiti, cashmere e filati preziosi.

La piattaforma web, con i profili social correlati, è il fulcro dell’iniziativa. Il sito mette in relazione le principali mete turistiche dell’Umbria con i fashion store delle aziende del circuito, suggerendo nuovi itinerari e piacevoli diversioni all’insegna della moda e della qualità, perfetti per un fine settimana in famiglia, in coppia, con le amiche. Umbria Fashion Tourism prevede inoltre iniziative speciali per premiare chi sceglie questo nuovo modo di scoprire le bellezze del territorio, con un’apposita fidelity card e omaggi scelti fra le specialità enogastronomiche del territorio umbro.

L’idea è suggerire una tappa in più nella scoperta dell’Umbria e dei suoi tesori, da vedere, da fotografare e da condividere fra molteplici itinerari di arte, buon cibo e moda made in Italy. Fra le tante varianti, ciascuno può disegnare il proprio itinerario secondo stile e tempo a disposizione, imparando a conoscere le origini e le tradizioni artigianali e produttive del territorio e approfittando di prezzi speciali permessi dalla vendita diretta. I fashion store di Umbria Fashion Tourism sono all’interno delle aziende produttrici che hanno così scelto di aprire le proprie porte per raccontarsi ad un nuovo e più vasto pubblico. La manifattura, la confezione, la produzione di capi spalla imbottiti, la lavorazione dei filati fanno parte della storia e della tradizione umbra, che qui ha inventato, perfezionato e messo a punto tecniche e metodi alla radice del riconoscimento globale della qualità made in Italy. Umbria Fashion Tourism è il circuito che dà voce alle eccellenze del territorio, inserendo a pieno titolo la moda fra i tesori della cultura e aggiungendo un tocco di glamour a ogni viaggio.

Quasi quasi prendo il primo treno e faccio un salto!

Miriam

Sciare in paradiso? La soluzione è Dolomiti Superski!

Sciare nel comprensorio più bello al mondo? Oggi si può con Dolomiti Superski, carosello sciistico nel cuore del Patrimonio Mondiale UNESCO. Con il freddo che ci attanaglia, un bel weekend in montagna ci starebbe veramente bene! Sole, neve e tanto divertimento… Siete pronti a partire?

Dolomiti Superski propone il meglio per le vostre vacanze in montagna: 450 impianti di risalita tutti usufruibili con un unico chip-skipass, la varietà di 1.200 chilometri di pura emozione e panorami alpini invernali mozzafiato,
che sono stati riconosciuti dall’UNESCO fra i più belli al mondo.
Il carosello è situato in Italia, nelle Dolomiti. Le 12 zone sciistiche che ne fanno parte si distinguono per la loro varietà di offerta e di prezzo e sono particolarmente adatte per un’emozionante vacanza sulla neve tra amici o con tutta la famiglia. Qui tutti, principianti, campioni dello sci, snowboarder e amanti delle doppie punte, trovano condizioni di pista ideali ad un prezzo davvero impareggiabile grazie alle numerose offerte e promozioni.

I 1.200 km di piste da sci si snodano lungo soavi pendii montani ai piedi delle cime dolomitiche,
formando scenari e panorami davvero unici e indimenticabili. Ogni giorno si può scegliere una
zona sciistica o un itinerario diverso, andando alla scoperta di paesaggi, paesini di montagna e culture
diverse. Per chi ama invece la nuova tendenza del freestyle, ci sono ben 25 snowpark dove poter fare tutto
ciò che va contro le leggi della gravità: salti, rails, boxes e tante altre strutture curiose e tecnicamente
allettanti. Inoltre, ci sono istruttori molto preparati che accompagnano i principianti in questo
fantastico mondo del volo libero sulla neve in tutta sicurezza.

Il comprensorio Dolomiti Superski è inoltre particolarmente favorito dal punto di vista meteorologico… Il sole splende 8 giorni su 10, regalando sciate indimenticabili tra le montagne più belle del mondo.

Le piste nelle Dolomiti sono bellissime: lunghe, panoramiche, curatissime e particolari anche dal punto
di vista gastronomico. Sono infatti numerose le tipiche baite a bordo pista, che invitano gli sciatori a
concedersi una pausa. E basta varcare la soglia per essere sicuri di aver fatto la scelta giusta. La
varietà degli ambienti, del servizio e delle specialità è infatti rinomata, come anche la tipica ospitalità
di montagna, dove gli ospiti vengono coccolati e trattati da veri amici.

Concediti un weekend lontano dalla stressante routine giornaliera: tra relax, benessere, divertimento e ottima cucina, il tutto immerso nel panorama mozzafiato delle Dolomiti.

Miriam

Questo slideshow richiede JavaScript.