“Pediatra a domicilio”: visite in pigiama 2.0!

Portare il bambino dal pediatra è da sempre uno dei momenti più delicati per le mamme: o perché si fatica a trovare un medico a portata di mano, o perché si deve uscire col piccolo malato, o perché si è in vacanza e non si ha lo specialista di fiducia a portata di mano. O perché spesso ci si ritrova, extrema ratio, a usufruire del più vicino Pronto Soccorso anche quando non strettamente necessario.

Oggi la soluzione è a portata di mano. Basta un clic e, invece del bambino dal pediatra c’è il pediatra dal bambino!

Con il nuovissimo servizio P2H “Pediatra a Domicilio” si ha infatti la possibilità di geolocalizzare in un attimo il medico disponibile più vicino e richiedere, in tempo reale, una visita immediata. Ovunque ci si trovi.

È sufficiente accedere al sito www.pediatraadomicilio.it o scaricare l’App, facile, immediata, gratuita. Quindi farsi localizzare (o inserire nell’apposito spazio l’indirizzo dove si richiede la visita) e in una manciata di secondi si è in grado di visualizzare i pediatri a disposizione nella zona. A questo punto, scelto lo specialista e inoltrata la richiesta, in pochi istanti giungerà la telefonata del pediatra per verificare che il caso non rientri nelle urgenze da Pronto Soccorso e, una volta accertato, confermare l’arrivo per la visita.

Comodo, pratico, veloce: torna l’era delle visite in pigiamino, in versione 2.0!

… E voi che ne pensate?

Annunci

… È nata Fagiolina!

Buongiorno a tutti,
le giornate procedono molto velocemente da quando nella mia vita è entrata a tutti gli effetti la piccola “Fagiolina”. Forse è per questo che ho ritardato a scriverlo qui per tutti coloro che mi seguono. Sulla mia pagina Facebook, invece, tra una poppata e un cambio di pannolino, ho dato l’annuncio il giorno dopo… ma si sa che i social viaggiano più velocemente dei Blog!

Dopo 10 giorni di assestamento sono felice di annunciarvi che il 4 settembre 2016, alle ore 03,36, nella Casa di Cura “Santa Famiglia” con la supervisione della fantastica ostetrica Tiziana Attanasio (dell’Associazione “Una cicogna per amica”), è nata la mia piccola Noa! 2,900kg d’amore puro, racchiusi in 51cm di lunghezza.


Il parto è stato lento e difficile, ma le sapienti manovre dello staff medico e il piccolo aiutino dell’epidurale… Hanno fatto in modo che tutto andasse per il verso giusto!


Dopo qualche giorno di degenza passato fianco a fianco con la mia piccolina… Siamo andati a casa, insieme a mio marito, per suggellare l’inizio di questa stupenda vita a tre: Michael, Miriam e Noa. 

Miriam

“Una cicogna per amica”: l’associazione per tutte le mamme!

logocicognasolonuvola

“Per te che sei mamma o lo stai diventando…”, recita così il motto dell’Associazione “Una Cicogna per Amica” che accompagna ogni futura mamma alla scoperta della gravidanza e della maternità grazie al Team di specialisti che la compone. Io ho avuto modo di entrarci in contatto proprio grazie alla dolce attesa di “Fagiolina” che ormai è giunta quasi al termine (… e ben presto svelerò il suo nome insieme a mio marito!).

L’associazione Una Cicogna Per Amica nasce da un obiettivo comune: aiutare ogni futura mamma nel cammino verso un lungo percorso della durata di 9 mesi. Tiziana Attanasio, Ostetrica, ne è la Presidente, e ne cura la parte medica, ostetrica e ospedaliera seguendo le donne dal concepimento, passando attraverso il parto, fino ad arrivare al puerperio. Questa fantastica professionista sta seguendo il mio ultimo mese di gravidanza, il parto presso la “Casa di Cura Santa Famiglia” e il futuro allattamento che non vedo l’ora di vivere. Una persona molto gentile, disponibile a tutte le ore, professionale e… un’amica con cui instaurare un rapporto stupendo!

La mamma, appena scopre di aspettare il suo bambino, diventa socia a tutti gli effetti e avrà numerose occasioni per coccolare se stessa e fare sì che la sua esperienza di gravidanza venga vissuta appieno e nel migliore dei modi.

I professionisti che fanno parte del Team sono tantissimi e in continua crescita: dall’Avvocato per la tutela delle madri sul lavoro, Pediatra, Ginecologo, Dermatologo, ecc. Da notare un fattore importante: tutti offrono consulenze gratuite.

Le loro sedi, sparse in tutto il Lazio, sono volutamente delle palestre. Perché? Beh, per sottolineare che l’aspetto che più deve visualizzare la futura mamma è il benessere e la naturalità, in contrapposizione con l’attuale medicalizzazione della gravidanza che io vedo totalmente sbagliata, quindi mi sono trovata molto in accordo con il loro modo di fare!

Ecco qui che la socia gode di un team, di un numero amico, di una rete di convenzioni e scontistiche presso laboratori analisi, negozi di bambini, abbigliamento, ristoranti, e così via. Questo è solo l’inizio, ma prevedo che faranno molta strada!

Per maggiori informazioni: http://www.unacicognaperamica.it/ 

Miriam

Lettera a mia figlia…

4 mesi di nausea. 1 mese a letto con la paura di perderti. Settimane interminabili a combattere tra sciatica, bruciori di stomaco e mal di schiena. 9 mesi di stanchezza e di frequente bisogno di andare al bagno. 3 mesi di dormite a intermittenza. 4 notti e 5 giorni di ricovero per donarti una speranza in più di poter crescere ancora un po’ dentro la mia pancia. 

Diciamo che la gravidanza non è proprio una passeggiata, ma per me è stata una bellissima esperienza. Da quando ti ho scoperto non mi sento più sola. Ho passato 9 mesi ad immaginare il tuo viso e a fantasticare sulla nostra vita insieme. Adesso che manca veramente poco alla tua nascita e potrebbe trattarsi di pochi giorni o settimane… Mi rendo conto che la vita “intra uterina” è stata un piccolo preludio per farmi realizzare che stavo diventando mamma e con questo pensiero mi hai fatto crescere e maturare. La gravidanza non è stata tutte rose e fiori, ma mi ha fatto capire che tu sei la mia piccola leonessa e che una mamma deve tirare fuori le palle e la grinta per proteggere i propri piccoli. Io con te l’ho fatto e lo farò sempre, rinunciando a tutto e a tutti. La nostra vita sta cominciando ora e non sai quanto sono felice di poterla condividere con te che senza saperlo mi hai cambiata. Ti amo Fagiolina!


+36 settimane

Essere incinta significa…

Durante la mia prima gravidanza (che terminerà a settembre) ho capito delle piccole, ma semplici cose. Ho deciso di illustrarle a voi, tra una risata e un po’ di sana autoironia!


Essere incinta significa stringere un forte legame con il bagno e fortificarlo ogni 10 minuti circa.

Essere incinta significa ingegnarsi con Google a cercare qualsiasi rimedio per le nausee. Ovviamente funzionano a tutte… Tranne che a voi!

Essere incinta significa capire che “sciatica” e “mal di schiena” non sono solamente acciacchi della vecchiaia… Anzi!

Essere incinta significa “Bye Bye Sushi”!

Essere incinta significa passare la notte sveglia con la pancia sempre in movimento e un bebè che non ne vuole sapere di dormire… Eppure le famose nottate dovevano iniziare dopo il parto!

Essere incinta significa trovarsi in balia degli ormoni che rapportati al periodo mestruale sono molto, ma molto, peggio!

Essere incinta significa cominciare a farsi domande esistenziali sull’essere una buona madre e così via.

Essere incinta significa passare intere giornate a scegliere un carrozzino confortevole e assicurarsi che il materassino sia antisoffoco perché l’ansia delle donne in dolce attesa è sempre moltiplicata!

E per voi essere incinta che cosa significa? Ce ne sarebbero veramente tante da dire!

Miriam

Comunicazione di servizio!

Oggi ho deciso di apportare un piccolo cambiamento alla sezione “Baby Fashion Blogger”.

Come sapete, all’inizio, l’idea è nata nel vedere la mia sorellina sfilare proprio come una piccola Fashion Blogger. Con il passare degli anni, a causa della vita movimentata, non abbiamo avuto modo di fare altri “servizi fotografici” in giro per Roma, ma l’interessamento alla Moda Bimbi è rimasto invariato. A ragione di ciò, molte volte vi ho parlato di prodotti beauty e moda per neonati e bambini. 

Con l’arrivo della mia bimba ho deciso di ampliare ancora di più questa sezione, ribattezzandola in “Baby Corner”. Vi parlerò di prodotti per la cura del bambino, di nuove collezioni di marchi emergenti e/o affermati… E non solo! Sarà il piccolo “diario di bordo” per giovani mamme che come me si ritrovano ad affrontare il loro primo bebè. 

Rimanete all’ascolto… Settembre è vicino e ne vedremo delle belle!

… Nel frattempo vi auguro buone vacanze da me e dalla mia panciona di 30 settimane!


Miriam

Flowerssori e Pratesi a Pitti Bimbo!

Con la prossima edizione di Pitti Immagine Bimbo si consolida il connubio tra Flowerssori e Pratesi, due Aziende italiane unite da una profonda condivisione di valori di eccellenza, qualità e bellezza, oltre che dalle comuni origini toscane.

Dal 23 al 25 giugno Flowerssori ospiterà Pratesi e la sua inedita linea Junior alla Fortezza da Basso di Firenze, all’interno dello stand P15 (Padiglione Centrale Inferiore). È la seconda volta che i due brand condividono il palcoscenico della più importante kermesse internazionale della moda e del lifestyle bambino; il primo esperimento dello scorso gennaio è servito ad avvicinare le due aziende, tra cui è nata fin dall’inizio una naturale armonia di valori.

Pratesi Junior1-min

Il salone della moda e del lifestyle per antonomasia rappresenta il luogo di incontro dei maggiori player internazionali del kidswear, ma anche il punto di lancio di progetti innovativi: per queste ragioni Pratesi ha scelto questo appuntamento e il rapporto preferenziale che si è instaurato con Flowerssori per presentare la sua nuovissima linea Pratesi Junior.

Il lancio della nuova collezione per i più giovani – biancheria da letto e spugne esclusive – rientra nel piano che la storica azienda di Pistoia ha intrapreso per affermarsi ulteriormente sul mercato internazionale come brand di riferimento dell’home living e icona dello stile Made in Italy. Flowerssori presenterà il progetto del suo Letto che Cresce, che da culla diventa letto matrimoniale con un sistema modulare ecologico, di design ed innovativo. Gradualmente, seguendo la naturale crescita del bambino, la culla diventa un divanetto, un lettino, un letto singolo, un letto ad una piazza e mezzo ed infine un king size bed. Non ci sono sprechi in questo concept, ma solo molta natura, il totale rispetto del sistema ed un buona dose di puro ingegno italiano.

Pitti Bimbo 83 sarà anche l’occasione per presentare la libreria Jump, versatile e componibile, capace di seguire le reali necessità del bambino ed i nuovissimi armadi per bambini Japo, sempre firmati Flowerssori. Con le loro linee morbide e l’attenzione allo sviluppo motorio del bambino, questi piccoli armadi si propongono per aiutare il bambino “a fare da solo”, come diceva Maria Montessori.

Pratesi Junior2-min

Per Hans Kruger, amministratore unico di Flowerssori, la collaborazione con Pratesi “rappresenta un’opportunità unica per completare la ricerca sul design per bambino, seguendolo fin dalla sua nascita. La scelta di un partner storico e prestigioso come Pratesi si inserisce a pieno nella costruzione del concetto di bellezza e armonia, caro a Flowerssori, perché capace di stimolare cognitivamente il bambino in ogni fase della sua crescita. Anzi, questa scelta assume ancora più rilevanza in quanto si collega generazionalmente alle radici pedagogiche che hanno generato Flowerssori, legate a Maria Montessori” che sviluppò le sue teorie negli anni in cui nasceva Pratesi “ed una spiccata propensione per la ricerca di un linguaggio in grado di varcare i confini nazionali. Aspetto determinante, su cui da sempre Flowerssori costruisce il suo mercato di riferimento. Con Pratesi”, conclude Hans Kruger, “Flowerssori riesce ad offrire con grande bellezza ed infinita qualità il giusto “vestito” alla quotidianità pratica del bambino quando dorme, quando mangia e quando cura la propria persona.”

La naturale armonia di visione e valori tra Flowerssori e Pratesi passa attraverso il gusto della sensorialità, la profonda convinzione che la bellezza abbia una capacità educativa e che nelle mani, come diceva Maria Montessori, risieda l’intelligenza dell’uomo.

Miriam