“La mia vita da zucchina”, un libro per grandi e piccini!

Recensione a cura di Elisa Medaglia

Oggi in questa rubrica letteraria vorrei consigliare una lettura per ragazzi. Io l’ho letto da adulta e proprio per questo lo consiglio vivamente anche ad un pubblico più grande.

Parliamo di “La mia vita da Zucchina”, dalla penna dello scrittore francese Gilles Paris, edito nel 2016 da Edizioni Piemme, nel 2018 da Mondadori libri ed in fine, l’edizione che ho letto, sempre nel 2018 da Edizioni Pickwick. 

“Il venerdì, dopo la merenda, vado dalla psicologa. La signora Colette mi fa vedere dei disegni a inchiostro nero e io devo dire cosa mi fanno venire in mente, oppure mi dà del pongo e ci faccio quello che voglio. Nel suo diario, ci sono anche delle matite colorate e se mi stufo posso disegnare. Una volta ho provato a disegnare il teatro delle marionette.”

“La mia vita da Zucchina” racconta la storia di Icaro, soprannominato Zucchina dalla mamma. Un bambino di 9 anni il cui papà è andato via da casa con un’altra donna e lui e la mamma, rimasti soli, cercano di tirare avanti tra le difficoltà economiche e morali della mamma che ha problemi di alcol e depressione. Icaro si sta crescendo da solo perché la madre è spesso davanti alla tv con una birra in mano e quando gli parla non sposta neanche lo sguardo. Un tragico incidente cambierà totalmente la loro vita. Icaro condividerà la propria esistenza con altri bambini, con varie problematiche e con un infanzia agghiacciante. Qui troverà in loro e in altre figure professionali una grande famiglia, tra cui il generoso gendarme Raymond.  

“E poi, come se non avessimo avuto abbastanza emozioni, la mamma di Beatrice è venuta a trovarla alle Fontane. Beatrice non smetteva di dire che il sole è nel suo cuore e noi siamo tutti contenti di vederla sorridere, con il suo bel sorriso di denti bianchi senza il pollice dentro. Da quando sa che la sua  mamma viene per davvero, prende la forchetta e mangia con appetito, e Rosy è tutta orgogliosa del cambiamento. Soltanto che la mamma di Beatrice non è venuta da sola. Ha una pistola nella borsa. Pensa che Rosy l’abbia sostituita nel cuore delle sua piccola. E non c’è più il sole quando Beatrice corre fuori dall’ufficio gridando a Rosy –Nasconditi, la mamma vuole ucciderti!- “

Questo libro mi ha preso davvero molto. Mostra la realtà vista dagli occhi dei bambini. Anche il genere di scrittura risulta infantile, ma è proprio questa la particolarità di questo libro. Il racconto fa intuire come i bambini reagiscono a determinate situazioni e come affrontano alcune problematiche molto gravi. Consiglio questo libro, oltre che ai ragazzi, anche agli adulti perché fa riflettere molto, ci mette di fronte a situazioni purtroppo quotidiane che si sentono nei telegiornali.

Fate leggere questo libro ai ragazzi, leggetelo voi, affinché i bambini futuri non debbano sopportare quello che hanno passato i bambini prima di loro. 

“E lontano vedo il mare e non sto più nella pelle. L’ho visto in un mucchio di film, però non era uguale. La mamma non ha mai voluto portarmi al mare. Diceva che costava troppo e che era troppo pericoloso a causa del figlio della signora della fabbrica che era stato girato nell’onda un po’ come la lavatrice. E’ immenso il mare. Non è colpa mia se in tele tutto sembra piccolo. Devo essere l’unico bambino che non conosce il mare. Cammino sulla sabbia e sprofondo un bel po’ e ne ho le scarpe piene.”

Annunci

“La misura imperfetta del tempo” di Monica Coppola

Una famiglia, tre donne di tre generazioni diverse e un vecchio segreto che sta per essere rivelato. Mia ha ventidue anni e lotta perennemente con ansie e insicurezze. È cresciuta nella periferia torinese con i nonni materni, senza sapere nulla dell’identità del padre. La nonna, Zita, è vivace e dinamica ma ora deve superare il lutto per la recente morte del marito. La madre, Lara, ha anteposto la carriera all’istinto materno e vive a Milano dove coltiva ambizioni e amanti conosciuti online.Durante una vacanza alle terme, Zita incontra Santo, accetta il suo corteggiamento e ricomincia a vivere. Questa sua scelta destabilizza Mia che, ancora legata al ricordo del nonno, inizia a ostacolare la relazione. E riporta Lara a Torino, per capire cosa stia succedendo tra nonna e nipote.Quando le tre si ritrovano, il confronto sfocia in un aspro litigio, ma la verità sul padre di Mia, che Lara ha tenuto nascosta a tutti per più di vent’anni, sta finalmente per venire a galla.

Non voglio anticiparvi altro di questo meraviglioso libro uscito il 16 Maggio 2019, edito Las Vegas Edizioni e presente nella collana ” I Jackpot”.

Immergetevi nella lettura di un romanzo che vi sorprenderà proprio come ha fatto con me. Ideale da leggere anche sotto l’ombrellone, in vista dell’estate, per la sua scorrevolezza.

La scrittrice Monica Coppola è nata nel 1974 a Torino. Ha pubblicato i romanzi “Viola, vertigini e vaniglia” (BookSalad, 2015) e “La misura imperfetta del tempo” (Las Vegas edizioni, 2019).Ha curato l’antologia “Dai un morso a chi vuoi tu” (BookSalad, 2016). Ha scritto racconti per “La Repubblica – L’Espresso” e “Carie”, e collaborato con il blog di “Vanity Fair”. Si occupa di marketing e formazione.

Per acquistarlo potete cliccare qui: https://www.lasvegasedizioni.com/libri/i-jackpot/la-misura-imperfetta-del-tempo/

Moreno Amantini boccia Suor Cristina!

Il giorno di Pasquetta, mentre Suor Cristina era in ritiro liturgico, nel salotto di Eleonora Daniele su Rai Uno ha presenziato Moreno Amantini in veste di opinionista. Lui, già noto al pubblico come speaker radiofonico ed esperto di spettacolo, ha condiviso il suo punto di vista sulla suora più famosa del piccolo schermo.

“Questa donna ha un dono che dovrebbe condividere per la strada. Quanti ragazzi nelle periferie stanno per strada tutto il giorno e non hanno modo di studiare o avvicinarsi all’arte. Invece di andare in tv metti a disposizione il tuo dono”.

Con queste sue parole ha bocciato fermamente la presenza di Suor Cristina nel talent show di Milly Carlucci. Frasi che risuonano forti e che lo stesso Amantini amplifica con un post su Facebook:

“Preti e suore devono stare in mezzo alla gente a diffondere il verbo di Dio e a fare carità cristiana. Di certo non devono stare in tv a sgambettare davanti ad una telecamera”.


… E voi che ne pensate?

Severe Gusts Italy: nuova collezione di borse ispirata a “Gossip Girl”!

Severe Gusts Italy, noto marchio di borse in vera pelle pregiata di agnello, in occasione del sesto anniversario dall’uscita dell’ultima puntata del famoso telefilm “Gossip Girl” ha deciso di creare una Capsule Collection ispirata alle donne che hanno caratterizzato questa serie televisiva.

Per l’occasione Simone Iodice,Founder del marchio, ha incontrato David Warren, director di alcune puntate della serie, che si è letteralmente innamorato della collezione maschile Severe Gusts Italy.

La Capsule Collection ispirata a Gossip Girl è composta da una varietà di borse adatte a ogni donna: “Serena” per chi ama la movida e viaggia da una città all’altra, “Blair” per chi preferisce una vita mondana tra una mostra d’arte e un aperitivo, “Vanessa” per chi vive la vita con semplicità e “Jenny” per tutte quelle donne rock!

Borsa Serena

Borsa Vanessa

Borsa Jenny

Borsa Blair

Le borse, come tutte le Severe Gusts Italy, possono essere personalizzate con il proprio nome o semplicemente le iniziali. Ogni collezione è rigorosamente Made in Italy,con interni in tessuto e decori con trame di qualità.

La Capsule Collection sarà disponibile dal 2 aprile 2019 sul Sito Ufficiale http://www.severegustsitaly.it dove si potrà acquistare con spese di spedizione gratuite.

Tributo all’intramontabile Jane Austen

Articolo a cura di Elisa Medaglia

Oggi in questa sezione letteraria, vorrei parlarvi di Jane Austen, una delle mie autrici preferite, ho letto i suoi libri migliaia di volte, ed ogni volta in cui mi immergo nel suo mondo mi sembra di partire per l’Inghilterra con una cara amica che mi conosce come un libro aperto.

Per parlare della Austen inizierei con le parole dedicatele da Virginia Woolf: 

“Qualunque cosa lei scriva è compiuta e perfetta e calibrata. […] Il genio di Austen è libero e attivo. […] Ma di che cosa è fatto tutto questo? Di un ballo in una città di provincia; di poche coppie che si incontrano e si sfiorano le mani in un salotto; di mangiare e di bere; e, al sommo della catastrofe, di un giovanotto trascurato da una ragazza e trattato gentilmente da un’altra. Non c’è tragedia, non c’è eroismo. Ma, per qualche ragione, la piccola scena ci sta commuovendo in modo del tutto sproporzionato rispetto alla sua apparenza compassata. […] Jane Austen è padrona di emozioni ben più profonde di quanto appaia in superficie: ci guida a immaginare quello che non dice. In lei vi sono tutte le qualità perenni della letteratura.”

The Common Reader, Hogarth Press, Londra 1925

Ho trovato in queste parole la descrizione perfetta per Jane Austen, parole che ogni persona che ha amato i suoi romanzi ed i suoi personaggi le dedicherebbe. 

Rileggendo i suoi romanzi, oggi troviamo delle caratteristiche quasi moderne nei personaggi; ognuno di loro ci da la possibilità di riflettere sulle sfumature dell’animo umano, nessuno di loro è perfetto, ma dedito alla perfezione, ognuno di loro in ogni romanzo si ritrova quasi sempre a dover fronteggiare le proprie convinzioni e anche a scontare, in modo leggero e romantico, le proprie colpe. I protagonisti della Austen sono personaggi caratteristici, ognuno ha le proprie particolarità ed è modellato a sé stesso.  Altri personaggi sono testardi, quasi odiosi, che ritengono di dover ribadire il proprio ceto sociale in ogni occasione, opportunisti, egoisti e subdoli seduttori; infatti alcuni di essi sembrano creati appositamente dalla Austen per crearci un’antipatia nei loro confronti, un’antipatia così forte che è impossibile che rimangano simpatici a qualcuno. Le vere protagoniste della sua letteratura sono le donne a cui ha dato vita, donne quasi esemplari, donne forti che sanno farsi rispettare, ma anche donne timide, pazienti, innamorate  dell’amore, restie nell’innamorarsi, presuntuose, ingenue, intelligenti, allegre ed energiche, come la mia amata Elizabeth Bennet in Orgoglio e Pregiudizio. 

Anche gli uomini della Austen hanno un fascino tutto loro; nei romanzi troviamo uomini giusti, saggi e desiderabili dal mondo, con un fascino fuori dal comune e di buon cuore, ma anche straordinariamente complessi come Darcy che, anche se incline al pregiudizio, si rivelerà di dignità eccezionale, di bontà e di una generosità ineguagliate. 

“Elizabeth, che s’era piuttosto aspettata di ferirlo, rimase meravigliata della sua galanteria; ma v’era in lei un misto di dolcezza e birichineria che le rendeva difficile offendere la gente; e Darcy non era stato mai tanto affascinato da una donna quanto si sentiva ora affascinato da Elizabeth.” Orgoglio e Pregiudizio

Per quanto possa essere ironico il modo di scrivere di Jane Austen è riuscita a descrivere con grazia l’epoca in cui viveva, di cui ne era spettatrice e anche protagonista, raccontando semplicemente storie che per lei erano il quotidiano. Le opere di cui oggi possiamo godere sono:

  • Ragione e Sentimento;
  • Orgoglio e Pregiudizio;
  • Mansfield Park;
  • Emma;
  • L’abbazia di Northanger;
  • Persuasione.

I racconti:

  • Lady Susan;
  • Sandinton;
  • I Watson.

“Sette anni non basterebbero a fare in modo che certe persone si conoscano l’un l’altra, mentre per altri sette giorni sono più che sufficienti.”

Ragione e Sentimento

I romanzi di Jane Austen sono ironici, piacevoli e scorrevoli, ogni finale ha una morale che ha tanto da insegnare a tutti, i personaggi e le storie d’amore fanno sognare ogni lettrice o lettore che, leggendoli, riesce ad immergersi completamente nelle storie, immedesimandosi in uno dei personaggi.  

Parlando con altre persone, mi sono resa conto che molti non conoscono la Austen e ritengo che sia un gran peccato; penso che nella vita almeno un libro di Jane Austen vada letto, è un piacere troppo grande per doversene privare. 

“Vi offro di nuovo il mio cuore che è ancor più vostro di quando lo spezzaste quasi otto anni e mezzo or sono. Non abbiate l’ardire di affermare che l’uomo dimentica più in fretta della donna, che il suo amore finisce prima. Non ho amato che voi. Ingiusto posso essere stato, debole e risentito lo sono certamente stato, ma incostante mai. Per voi soltanto sono tornato a Bath e senza di voi non posso immaginare il mio futuro.” Persuasione

Essential Body Nutrition: la nuova Bio Box di World of Beauty!

Dopo aver testato per due settimane i nuovi prodotti World of Beauty dedicati alla nutrizione della pelle… Sono finalmente pronta per darvi una mia opinione!

ESSENTIAL BODY NUTRITION – BOX BIO NATURAL
Prezzo: 116,60 euro

Da quando sono diventata mamma la mia Beauty Routine deve essere estremamente veloce e concisa. Ciò molto spesso può portare a trascurarmi un pochino, ma con questi prodotti sono riuscita a ottimizzare i tempi senza rinunciare a una coccola profumata e nutriente per il mio corpo che rimane liscio come la seta.

Questi prodotti sono adatti per tutti i tipi di pelle e dedicati a tutte quelle donne che hanno bisogno, come me, di pochi e semplici rituali per elasticizzare e nutrire la pelle. Vogliamo, infine, parlare dell’aroma inconfondibile che lascia sul corpo? Polynesian Vanilla e Tropical Coconut per chi ama profumi dolci e tropicali!

Il primo prodotto di cui vorrei parlarvi è il “NUTRIENT CELLULAR RADIANCE SCRUB SHOWER GEL” in un package da 150ml, molto comodo nell’applicazione grazie al dosatore. Si tratta di un Gel Docciaschiuma Esfoliante al Cocco tropicale che contiene finissima sabbia purificata di Bora Bora, Cocco e Calendula. Deterge con assoluta delicatezza e grazie all’estratto di Calendula lenisce e decongestiona la pelle, ma anche il cuoio capelluto che è spesso soggetto a ispessimenti dovuti a depositi di sebo, cellule morte e residui di cosmetici per lo styling. Io l’ho applicato una volte a settimana, sotto la doccia, e la pelle è apparsa subito più levigata. Il suo punto di forza rispetto ai normali scrub è che annulla i tempi di attesa di un normale scrub in quanto va applicato come un normale docciaschiuma, avendo ovviamente cura di massaggiarlo durante l’applicazione. Durante il massaggio, infatti, le sottilissime particelle esfolianti di Cocco esercitano una leggera azione abrasiva che elimina cellule morte e impurità levigando la pelle e rendendola liscia e vellutata….provare per credere!

Due consigli importanti:

  • Fatelo qualche giorno prima della depilazione: contrasta efficacemente la comparsa di peli incarniti e vedrete che la ceretta avrà tutto un altro effetto!
  • Provatelo anche l’estate dopo il mare: favorisce una abbronzatura intensa e sana.

INGREDIENTS: AQUA (WATER), CITRUS AURANTIUM DULCIS FRUIT WATER (ORANGE FRUIT WATER)*, GLYCERIN, HELIANTHUS ANNUUS SEED OIL (SUNFLOWER SEED OIL)*, BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER (SHEA BUTTER)*, DICAPRYLYL CARBONATECAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE, GLYCERYL STEARATE, CITRATE, ROYAL JELLY, BEHENYL ALCOHOL, OLEIC/LINOLEIC/LINOLENIC POLYGLYCERIDES, ORYZA SATIVA BRAN (RICE BRAN), SIMMONDSIA CHINENSIS OIL (JOJOBA SEED OIL)*, VANILIA PLANIFOLIA BARK EXTRACT, PERSEA GRATISSIMA OIL (AVOCADO OIL)*, PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL (SWEET ALMOND OIL)*, CAMELLIA SINENSIS LEAF EXTRACT*, FAGUS SYLVATICA BUD EXTRACT*, TOCOPHEROL, XANTHAN GUM, PARFUM (FRAGRANCE), DEHYDROACETIC ACID, POTASSIUM SORBATE, SODIUM BENZOATE, BENZOIC ACID, SODIUM HYDROXIDE, BENZYL ALCOHOL, CITRONELLOL, LINALOOL. (*CERTIFIED ORGANIC INGREDIENTS/INGREDIENTI BIO CERTIFICATI).

La prima cosa che amo fare una volta uscita dalla doccia, soprattutto dopo aver fatto lo scrub, è mettermi una crema idratante dal profumo indimenticabile. Per fare ciò, viene incontro alle mie esigenze la “NUTRIENT BODY CREAM BIO” nel semplice formato da 150ml.

Questo prodotto è un autentico Best Seller per il marchio World of Beauty e risulta uno dei più acquistati dalle donne per via della sua texture altamente performante che si assorbe velocemente, lasciando una pelle da favola. Anche questo prodotto è per tutti i tipi di pelle e lo consiglio vivamente per il semplice fatto che nutre la pelle senza appesantirla… Purtroppo non tutte le creme nutrienti hanno questa qualità!

Con puro estratto di Vaniglia, idrolato di Arancio Tropicale e Burro di Karitè, è molto utile anche per la prevenzione delle smagliature. La sua formula elasticizzante, infatti, stimola la produzione naturale di collagene ed elastina, minimizzando l’aspetto della pelle “a buccia d’arancia”. Sono sicura che ve ne innamorerete!

L’ultimo prodotto che ho trovato molto interessante e che ammetto di aver usato per la prima volta in vita mia è la “KUONI CANDLE NATURAL” da 35gr. Una candela da massaggio a base di oli naturali pregiati dalla nota azione idratante e nutriente. Un vero Rituale Spa usato come trattamento di bellezza per arricchire la pelle in modo sensuale e naturale. L’utilizzo è molto semplice: bisogna accendere la candela in modo che gli oli naturali si sciolgano, lasciare qualche minuto a riposare se è ancora troppo calda la temperatura (vi consiglio di controllarla mettendone una piccola quantità sul polso), infine versare il contenuto sulla pelle con massaggio fino a completo assorbimento. Favolosa!

INGREDIENTS : COCOS NUCIFERA (COCONUT) OIL, HYDROGENATED SOYBEAN OIL, PARFUM (NATURAL AROMA), CERA ALBA (BEESWAX), BENZYLE BENZOATE, BENZYLE CINNAMATE, BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL, CITRONELLOL , COUMARIN, GERANIOL, LINALOOL, CITRIC ACID.

Anche questa recensione della nuova “Beauty Box” by World of Beauty è terminata… Se provate anche voi questi prodotti fatemi sapere la vostra opinione nei commenti!

Miriam

Severe Gusts Italy approda a Firenze!

Severe Gusts Italy, noto marchio di borse in vera pelle pregiata di agnello, porta a Firenze la sua nuova collezione Primavera – Estate  2019 in un evento indimenticabile in occasione di Pitti Immagine Uomo.

Le sue borse vengono apprezzate da molti Vip italiani e non solo, tra cui Lello Arena che per l’occasione ha lanciato una sua collezione maschile.

Le infinite variazioni di colore e le diverse inclinazioni di stile, tra cui la possibilità di personalizzare ogni modello con il nome o le iniziali, fanno innamorare ogni donna: chi sceglie la tracolla per la vita di tutti i giorni o chi opta per la pochette adatta ad ogni evento mondano.

Ogni collezione è rigorosamente Made in Italy, con interni in tessuto e la possibilità di scegliere tra le molteplici tinte e decori con trame di qualità.

All’evento previsto per metà Giugno saranno presenti molti personaggi famosi che hanno abbracciato sin da subito lo stile del Fashion Designer Simone Iodice.

“Per me è un grande onore portare le mie borse, i miei pellami pregiati, nella Città che è il cuore della pelle artigianale italiana. Firenze, oltre a essere la Città della Moda, ha da sempre avuto un grande riconoscimento storico in ambito di pelletteria che ancora oggi la rende famosa in tutto il mondo. In una società dove molte persone hanno scelto di andarsene, sono contento di essere rimasto e aver portato in tutto il mondo le mie “Severe Bags” che portano in alto il nome di un Italia molto spesso sottovalutata ingiustamente”, afferma il Designer Simone Iodice.

La storia del Brand

Simone Iodice, Fondatore e Designer del marchio Severe Gusts Italy

“Nel 2005 tatuai sulla mia gamba destra la scritta “Severe Gusts”, dicitura che si trova sui bollettini meteo della marina per evidenziare stati di forti raffiche di vento. Non avrei mai immaginato che potesse diventare il mio brand. Severe Gusts Italy nasce nel 2011 per gioco, come il suo nome. Severe significa “forte”, Gusts significa “raffiche” e Italy sta per la nostra provenienza. Con il marchio registrato, ho deciso di buttarmi in questo mondo, facendo produrre e commercializzare le mie borse dall’Azienda Altieri Confezioni. Inizialmente realizzai solamente una borsa come sperimentazione. Successivamente postai la foto su Facebook e all’improvviso iniziarono a contattarmi persone interessate e curiose che volevano scoprire i restanti pezzi della collezione. Venne creato, così, il sito web e iniziò tutto il percorso che mi ha portato ad essere ciò che sono oggi. Ovviamente per arrivare ai miei piccoli grandi traguardi ho dovuto frequentare l’Accademia del Lusso per averne le basi concrete”, afferma Simone Iodice, fondatore e designer del brand.