Alla scoperta della carismatica Lisbona!

Articolo a cura di Antonio Caracallo

Lisbona è una città portoghese che affaccia sul mare e come tutte le città marittime ha dalla sua parte il fascino che solo il mare può offrire. 

Vi sono alcuni quartieri che devono essere visitati per scoprire il calore e la passione che il popolo portoghese sa offrire. Scopriamo Lisbona!

La Baixa

Considerato il cuore della città è stata ricostruita dopo il tremendo terremoto del 1755, ad oggi la Baixa rappresenta un simbolo di speranza e la sua ricostruzione è avvenuta in modo preciso ed accurato, completa la bellezza dell’architettura neoclassica. 

Vi sono molte strade che sono riservate a pedoni, numerosi bar e attività commerciali.

Non potete assolutamente perdervi: la Praca do Rossio, riconoscibile dal caratteristico pavimento bianca e nera; la Praca de Commercio e l”Elevador de Santa Justa. 

Il Bairro Alto

Attribuito per molti secoli al quartiere per famiglie benestanti, le famiglie facoltose di Lisbona viveva in questa area tenendosi ben lontano da quelli che all’epoca erano i posti più malfamati della città.

La storia è cambiata agli inizi del 1800, quando alle famiglie benestanti si sono accostati, condividendone il quartiere, i creativi, le librerie, i ristoranti e tanto altro ancora. 

Col tempo è diventato un punto d’incontro per i giovani che si danno appuntamento al Bairro Alto, per scambiare chiacchiere e divertirsi. 

Il Chiado 

Il Chiado, come La Baixa, fu coinvolto in incidente questa volta però si tratta di un incendio, che distrusse quello che oggi e uno dei quartieri più caratteristici della città portoghese.

Attualmente è ricco di negozi di un certo stile, librerie e teatri, pare che il Chiado, fosse il quartiere preferito del poeta portoghese Pessoa. 

Non potete perdervi la visita del caffè A Brasileira, in Rua Garrett, qui Pessoa, passava gran parte delle sue giornate, chissà che questo posto non abbia ispirato qualcuno dei suoi scritti.

Non a caso, una statua di bronzo rappresenta proprio il poeta che è seduto su di una sedia nei pressi del caffè.

Belém 

Situato sulle sponde del Tago, questo quartiere è ricco di storie collegate alle traversate e alle scoperte marittime, proprio da qui le navi portoghesi prendevano il largo per mete all’epoca sconosciute. 

Quartiere ampio, ricco di giardini, monumenti e costruito seguendo l’architettura gotica iperdecorata, conosciuta anche come Manuelino. 

Monastero Los Jeronimos

Rappresenta il monumento più importante di Lisbona, edificato nel 1505 in onore dell’esploratore Vasco de Gama che scoprì la rotta per l’India. 

La sua unicità architettonica lo ha reso Patrimonio Mondiale dell’Unità, prende il suo nome dai monaci dell’Ordine di San Girolamo. Nella chiesa vi sono i resti di Vasco de Gama, raccolte nella chiesa di Betlemme (che da il nome al quartiere) e di Fernando Pessoa, le spoglia del poeta portoghese sono raccolte nel chiostro del monastero. 

Alfama

In molti consigliano di ammirare questo coloratissimo quartiere dal pullman, pare che sporgendo la testa da fuori si possa osservare tutta la bellezza che questo quartiere ha da offrire. Il tram passa per tutto il quartiere ed in certi vicoli, potrete addirittura toccare con mano i muri, direttamente dal vostro sediolino. Qui si può “assaporare” ed immaginare la vita portoghese.

Tram, funicolari e ascensori

La scelta più consigliata riguardo gli spostamenti resta il Tram, leggendari a Lisbona riescono a tenne testa a quelle che sono, pendenze, vicoli e vicoletti e i ragazzini, che per non pagare il biglietto, si attaccano alle maniglie. 

La linea turistica 28 è quella più utilizzata. Le linee funicolari più utilizzate sono 3: la Gloria, la Bica e la Lavra, che conserva il primato di più anziana d’Europa. 

L’Elevador de Santa Justa è l’ascensore che con i suoi 32 metri di altezza porta direttamente al Chiado, le 2 cabine di legno vi porteranno su e giù. 

Il Miradouro de Santa Luiza

Punto strategico di fotografi e aspiranti tali, rappresenta la classica cartolina di Lisbona, qui si fondono il lavoro umano e quello della natura, caratteristiche le azulejos (piastrelle decorate) che decorano il muretto del belvedere, alle azulejos è stato anche dedicato un museo, proprio nei pressi del Belvdere. 

Da non perdere due dei tanti mosaici: il Terreiro do Paço e i crociati alla riconquista di Lisbona. Questo capolavoro nasce sotto il Castello de Sao Jorge. 

Il nostro viaggio a Lisbona termina qui, se ci siete stati raccontateci la vostra esperienza provvederemo ad aggiornare l’articolo col vostro nome. Al prossimo viaggio!

Annunci

Un pensiero su “Alla scoperta della carismatica Lisbona!

  1. Ciao! Sono rientrata adesso da Lisbona…che dire! Città che mi ha rubato il cuore, un fascino incredibile e una bellezza sfrontata quando la ammiri dall’alto dei suoi tanti belvedere.E poi che luce a Lisbona! Ho scritto di getto il mio articolo mentre ero in aereo…quando avro sviluppato le fotografie non vedo l’ora anche io di condividere il mio racconto di questa città.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...