L’amore e le sue sfumature

L’amore.
Possibile che più cerchiamo di allontanarci da lui e più ci travolge?
Al giorno d’oggi non si parla d’altro, ma se solo riuscissimo ad amare realmente, molte guerre cesserebbero di esistere… Forse.
No, non parlo di guerre mondiali, quelle le lasciamo a chi di dovere. Le guerre di cui parlo sono nostre, interne. Piccoli scheletri nell’armadio che tentennano ad uscire allo scoperto.

Supposizione.
L’amore si basa su questo, no?
Supponi di amare una persona, di essere ricambiata… Poi ti ritrovi buttata all’angolo, come un cambio di stagione.
Il tempo è così incerto, oggi. Come i sentimenti.
Non è sempre così, per carità… Ma la maggior parte delle volte?
I primi tempi ci sentiamo tutte “anticonformiste”, blaterando frasi stereotipate: “Gli uomini tradiscono? Sono tutti uguali? Ah bhe, il mio uomo, allora, è l’eccezione che conferma la regola!”
Per alzata di mano: in quante hanno esclamato una frase di questo genere?
Ehi, sì dico a te. Alza quella mano! Sappiamo entrambe che sei cascata nel trucchetto del “Il mio uomo è quasi perfetto e ci amiamo tanto!”

L’amore è così.
Altera le nostre percezioni, proprio come l’alcol.
Più ci sentiamo realisti e più ci allontaniamo dal mondo reale, per andare a vivere in quello tutto “rose e fiori”.
Ah, l’amour toujours!
Mai agire in maniera spropositata quando si è innamorati, perchè una volta finita la sbandata alcolica ciò che vi rimarrà sarà solo un grande mal di testa.
Poi il vuoto.

L’amore è anche questo, ma forse siamo state abituate male con queste grandi storie targate “Disney” in cui il bel principe si presenta, vi corteggia e in pochi mesi avrete un brillocco al dito.
No, decisamente no. Niente Disney.

Possiamo scappare dall’amore, ma in realtà non abbiamo scampo.
Busserà sempre alla nostra porta, in modi diversi.
Una scintilla e tutto prende fuoco.
Chiamate i pompieri!

Adoro il periodo iniziale fatto di corteggiamenti, sguardi che giocano a “nascondino” per il puro piacere di trovarsi e infine quelle mani che si cercano. Il desiderio di amarsi.

La prima uscita, il nervoso del “Che mi metto? Come mi comporto?” quando in realtà vorresti solamente sentirti dire: “Andrà tutto bene, davvero.”

Cerco di tenermi al di fuori di tutti questi romanticismi.
Inevitabilmente ci “casco”.

Quando un uomo entra nella tua vita, la cambia radicalmente.
Il telefono diventa la tua dipendenza e quando lo schermo si illumina, il primo pensiero vola verso lui.
Quando gli mandi un semplice sms, cominci a contare i secondi che poi diventano minuti e, talvolta, anche ore.
“Perchè non risponde? Sta con un’altra? Io lo ammazzo, eh! No, io lo amo. Merda.”
Le litigate, invece, ne vogliamo parlare?
Non riesci a tenergli il muso, non puoi. E’ “innaturale”.
Ancora più sconvolgente è quando piangi e sai che l’unica persona in grado di poterti consolare è proprio lui.

Dammi amore.
Dammi amore.
Dammi amore.

E finiamo per donarci tutto, anima e corpo. Non si tratta più neanche di amore, ma qualcosa che va ben oltre.
Oltre ogni difetto. Oltre ogni litigata. Oltre ogni complicazione. Oltre ogni “Addio”… Che poi non è mai realmente così.

Io amo. Ogni giorno.
Ci sono momenti in cui mi viene voglia di gettare la spugna, sentendomi demotivata, poi basta un suo sorriso e sento un grande peso sul cuore. Un qualcosa pronto a scoppiare, positivamente.
Non so come andrà a finire e, soprattutto, se finirà.
Il “Vissero felici e contenti” ho deciso di lasciarlo alla sopracitata Disney. Non ci credo!
Io credo nelle coppie che si amano, litigano e poi si amalgamano più di prima.
Due pezzi dello stesso cuore, puoi vivere senza l’altra metà?

In un mondo di falsi eroi, di menzogne e di maschere sento che lui sia l’unico uomo capace di darmi la stabilità e l’amore che cerco nel prossimo.
Per troppo tempo ho pensato solo ed esclusivamente a me, cercando di mettermi in salvo da un mondo mandato alla deriva da noi umani. Pazzi masochisti.
Quando si vive un rapporto di coppia, tutto viene rivoluzionato.
Mi sento come se cambiassi pelle, ma di fatto rimango sempre la stessa.
Con le mie paranoie, i miei errori, le mie strane manie e la mia grande voglia di vivere!

Passa il tempo. Si cresce insieme. Subentrano quelle fantastiche emozioni, prendendole un po’ come vengono. L’amore è irrazionale.
… E poi?
Bhè, l’ho detto: non deve mica finire sempre male!

Poi arriva il momento di assumere, insieme, una responsabilità maggiore per entrambi.
La vita viene rivoluzionata da una promessa:
Due cuori e una capanna.

Un giuramento:
Eternamente tua.
Eternamente mio.
Eternamente nostri.

 

 

… Avete capito di che parlo, no?

Miriam Spizzichino

Annunci

Un pensiero su “L’amore e le sue sfumature

  1. Si recita a soggetto da lì partono gli input e si scrive la propria storia ,che non sarà mai uguale , tutti scambiano il sesso per amore tutto è lecito poi crolla tutto perché non ci sono le fondamenda che reggono il domani
    GIANNI PERNIOLA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...