Almeno tu nell’universo

“Sai, la gente è strana. […] Cambia idea, improvvisamente.”, cantava Mia Martini nel 1989.

Una canzone che, nonostante abbia 24 anni alle spalle, è rimasta molto attuale.

Nel mondo siamo all’incirca sette miliardi di persone e tutti, nessuno escluso, abbiamo dei piccoli problemi relazionali. Non riusciamo a rapportarci completamente perché, in un modo o nell’altro, diamo la colpa sempre e solo al prossimo.

“Non mi capisce..”, la scusa che usiamo maggiormente è proprio questa, ma ci siamo mai sforzati, noi, di capire?

Parliamo sempre di quanto la gente sia “strana”, “lunatica” e “bruciata”, ma quelle stesse persone siamo noi. Prima di incolpare gli altri, dovremmo guardarci dentro e capire che i veri “spettri” risiedono al nostro interno.

Siamo abituati a dire “Non riesci a capirmi”, invece di dire “Scusami, non mi sono spiegata bene”.

“Quando la moda cambia, lei pure cambia continuamente e scioccamente.”

Un errore che facciamo in molti è quello di seguire le mode dettate da una società malata che ci pone davanti degli stereotipi completamente sbagliati. Purtroppo si stanno utilizzando i media nel modo sbagliato: basta vedere la promozione di donne quasi anoressiche, invece delle “tutte curve” a cui eravamo abituati (Marlyn Monroe, ad esempio). Ci limitiamo a seguire la massa come pecore, unica cosa che sappiamo fare fin troppo bene!

E se ci fermassimo per scrutare ciò che realmente ci circonda? Potremmo scoprire le mille verità che compongono questo mondo e che siamo abituati ad ignorare inconsciamente.

“Dimmi che per sempre sarai sincero e che mi amerai davvero.”

La sincerità è una meta ambita da molti nelle relazioni, ma in un mondo di ipocriti e falsi eroi non siamo immuni al circolo vizioso delle menzogne. Ciò che stupisce, al giorno d’oggi, è che chi non vuole essere “tradito” è colui che tradisce per primo.

Sarà prevenuto? Tutto è possibile, eppure continuiamo a far finta di niente. Forse perché ci va bene cosi, forse perché preferiamo non scoprire la dura verità oppure amiamo vivere in un modo apparentemente “perfetto” che si basa sulla più “pura sincerità” (si fa per dire!).

Matrimoni che falliscono, amicizie che si sgretolano e tutti con la medesima frase: “Io mi fidavo di te…”

Quale significato attribuiamo alla fiducia, oggi?

Sarà forse un apostrofo amaro tra le parole: “T’ho tradito.” ?

Di questo passo, penso sia meglio tornare alle origini con il famoso apostrofo rosa tra le parole: “T’Amo”.

Miriam Spizzichino

Annunci

Un pensiero su “Almeno tu nell’universo

  1. Ti pensavo ragazza, ma sei già donna, lascia volare il tuo cuore, per costruire i sogni sulla terra. Essere ebrei è anche non arrendersi mai. Amare con più rabbia, ma anche con più forza. Chi non ha mai provato il bacio di una donna ebrea, può solo dire d’aver sfiorato, la fantasia che si chiama amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...